• Home
  • carni
  • Pollo al curry con riso basmati speziato

Pollo al curry con riso basmati speziato
Il vero pollo al curry come si prepara in India: provalo!

1 0
Pollo al curry con riso basmati speziato

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

per il pollo
4 pollo (sovracosce)
120gr netto cipolla bionda
1 spicchio aglio
50gr peperone rosso no gruppo A
20gr zenzero fresco
50gr carota
un ciuffo coriandolo fresco puoi sostiutire con prezzemolo
2 cucchiai curry
3 chiodi di garofano
un pizzico pepe di cayenna no gruppo A
40gr farina di quinoa
100ml latte di mandorle
100ml brodo vegetale
20ml olio di vinacciolo
un pizzico sale fino
per il riso basmati
200gr riso basmati
30gr burro vegetale gruppo 0 puoi utilizzare anche ghee (burro chiarificato)
20gr mandorle a lamelle
1 bustina zafferano
1 cucchiaio curcuma
3 gr cumino (semi)
2 cannella (bastoncini) no gruppo 0
1 foglia alloro
un pizzico sale fino

Quante volte a settimana

pranzo
occasioni speciali
Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero

Cucina il pollo all'indiana: un piatto sapido e completo, per le tue occasioni speciali

  • 1 ora e 20 minuti
  • Porzioni 4
  • Media

Ingredienti

  • per il pollo

  • per il riso basmati

Introduzione

Il pollo al curry con riso basmati speziato è un sontuoso piatto unico della cucina indiana.

Mi piace questa ricetta indiana: quando ho cominciato a cucinare professionalmente mi sono dedicata anima e cuore ai piatti vegetariani e alle cucine etniche indiane e mediorientali. Avevo trasformato molti piatti  etnici contenenti carne e pesce in piatti vegetariani. Ora trasformo ancora nella cucina secondo i gruppi sanguigni.

Ci sono molte ricette di pollo al curry in giro per i blog, semplicemente latte e curry, che non hanno nulla a che vedere con “l’odore dell’India” come avrebbe detto Pasolini. La ricetta che ti propongo è veramente sapida, presa da uno dei miei vecchi libri di ricette indiane, e mi ricorda veramente i sapori che ho gustato più volte nei miei viaggi in India. Il sugetto invitante che vedi nella foto è dato  semplicemente dalla lunga cottura.

Fondamentale avere a disposizione un ottimo riso basmati, che fa la differenza di consistenza, sapore e profumo. Utilizza sovracosce o cosce di pollo, il petto risulterebbe troppo stopposo, essendo magro. Nelle cucine indiane le spezie devono sfrigolare nel ghee, il loro burro chiarificato, per sprigionare tutte le loro potenti qualità organolettiche. Gli indiani usano il ghee come alimento curativo, specialmente per i soggetti vata e kapha, nervosi e asciutti per natura. E ti ricordo che essendo privo di caseina e lattosio al 99% ha un punto di fumo molto basso e regge perfettamente e cotture. Noi comunque lo realizziamo con burro vegetale soprattutto adatto al gruppo A.

E il coriandolo, che amo fresco, a coronare questi profumi indiani.(Se non ti piace, perchè il coriandolo divide le persone in amatori viscerali e persone che non ne reggono neanche l’odore, utilizza prezzemolo).

Il riso basmati è consigliato anche dal dr Mozzi per la Dieta del gruppo sanguigno, in quanto molto meno amidaceo del riso usato in occidente. Inoltre la tecnica del lavaggio prima della cottura toglie ulteriormente amido. In Oriente è un esperienza sacralizzante, milioni di persone nel mondo lo fanno ogni giorno, se ci pensi , tutti i cinesi, i giapponesi e gli indiani rimestano riso in un recipiente alto, sotto l’acqua corrente fino  quando l’amido se ne va’ del tutto e l’acqua diventa trasparente.

In India utilizzano una specie di wok, il kadhai, sorta di padellona conica, che contiene bene i cibi, non facendoli asciugare.  Io oramai cucino tutto nel wok, perchè le cotture sono perfette, anche il risotto! Cuoci il pollo comunque in una padella bombata.

(Visited 285 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
10 minuti

prepara gli ingredienti del pollo

Taglia a metà e infarina le sovracosce di pollo. Sbuccia le carote e riducile in listarelle. Lava il peperone rosso, aprilo a metà, togli il picciolo, i semi e i filamenti interni e taglialo a julienne. Taglia a pezzi la cipolla, l'aglio e lo zenzero poi frullali con qualche cucchiaio d'acqua e il curry.

2
Fatto
1 ora

cuoci il pollo

Fai dorare nel wok i pezzi di pollo, in un velo d'olio caldo, con i chiodi di garofano. Regola di sale. Ora aggiungi il frullato di cipolle e curry, poi fai restringere qualche minuto a fuoco dolce. Irrora quindi con il latte di mandorle e fai cuocere 15 minuti. A questo punto unisci il peperone (no gs A) e la carota. Fai cuocere ancora coperto a fiamma bassa 30 minuti, aggiungendo brodo e latte di mandorle se si restringe. Alla fine cospargi con coriandolo tritato.

3
Fatto
5 minuti

prepara il riso

Dilava bene il riso dagli amidi sotto acqua fredda.Scolalo e mettilo in una casseruola solida aggiungendo acqua fresca fino a coprirlo. Unisci lo zafferano, copri e metti sul fuoco dolce per circa 8 minuti, quindi spegni e lascia asciugare i riso per altri 5 minuti, sempre coperto.

4
Fatto
5 minuti

cucina il riso

Tosta leggermente in una padella antiaderente le mandorle a lamelle. Fai scaldare il burro vegetale in una padella capiente, antiaderente e solida, se hai un wok va benissimo. Aggiungi la curcuma, i semi di cumino, la cannella in stecche e l'alloro. Infine aggiungi anche le mandorle tostate.
Il tuo riso nel frattempo sarà al punto giusto per essere saltato velocemente in questo saporoso intingolo… Il riso è pronto: i chicchi devono essere vicini ma ben distinti, irrorati di burro vegetale e spezie, inframmezzati da mandorle croccanti. Servi con il pollo.

SaraGiulia

precedente
Costolette di agnello al miele con marò di fave
successiva
Amaranto allo zafferano con polpettine rustiche

Aggiungi commento

Translate »