Alberelli linzer
Squisiti e bellissimi: scopri la ricetta!

0 0
Alberelli linzer

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
per la frolla grassa
150 g farina di quinoa
150 g farina di nocciole G B AB usano farina di noci
150 g farina di mandorle
200 g burro vegetale per dolci
60 g zucchero semolato fine
20 g cioccolato fondente
15 g cacao amaro
1 cucchiaino cannella in polvere no g 0 B
1/2 cucchiaino chiodi di garofano
1 pizzico noce moscata no g 0
30 ml marsala secco
2 tuorlo
2 albume
6 g bicarbonato
6 g cremortartaro
4 g inulina da cicoria
1 pizzico sale fino
per la copertura
100 g confettura di lamponi
quanto basta confettini argentati

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio

Dalla celebre torta di Linz, gli irresistibili biscotti speziati.

  • 30 minuti
  • Porzioni 8
  • Facile

Ingredienti

  • per la frolla grassa

  • per la copertura

Introduzione

Condividi

Gli alberelli linzer sono squisiti dolcetti austriaci che si preparano durante il periodo di Natale nella zona di Linz e derivano dalla celebre, inarrivabile Linzer torte, quella che chiamo la crostata più buona del mondo:

Linzer torte

I biscotti  e i piccoli dolci natalizi, di tutte le provenienze, italiane e del mondo cattolico, contengono frutta secca ed essiccata, spezie, zuccheri di diverso tipo. Sono facilmente traducibili secondo la cucina del gruppo sanguigno. Puoi così realizzarli anche in anticipo e confezionare preziosi sacchettini da regalare ai tuoi cari.

TRE informazioni da ricordare:

  • burro:i biscotti riescono bene solo in presenza di massa grassa, specialmente questo tipo di biscotti. Preparati il burro vegetale per dolci, che trovi sul blog, oppure se sei gruppo 0 o B puoi utilizzare burro chiarificato. Il dr Mozzi non lo contempla, Peter D’damo lo considera benefico per questi due gruppi, in particolare perchè migliora il microbiota intestinale.

Burro vegetale per dolci

  • freddo: questi impasti sono più delicati di quelli a base di farina di frumento, quindi è fondamentale il raffreddamento prima della confezione dei biscotti e dopo averli confezionati. In questo modo la componente grassa non si traccerà in cottura. Lo shock termico permette al burro di cuocere insieme agli altri ingredienti senza fuoriuscire: i tuoi biscotti saranno fragranti anziché secchi.
  • miele: ogni zucchero ha caratteristiche strutturali molto diverse. Il comune zucchero semolato, ovvero saccarosio, tende a cristallizzare e a non miscelarsi in cottura, quindi in molte ricette tradizionali, si usa unire una piccola percentuale di miele, che ha la capacità di ritardare la formazione di cristalli e a mantenere quindi omogenea la parte zuccherina. Il miele purtroppo in cottura subisce pesanti trasformazioni organolettiche, quindi lo sostituiamo con melassa di barbabietola oppure con sciroppo d’acero.
  • cottura: più zuccheri contengono i nostri biscotti, più tenderanno a cristallizzare in cottura, indurendo i biscotti. Quindi vanno cotti solo fino a leggera doratura e poi lasciati raffreddare su una gratella. Anche la temperatura influisce: meglio 150/170 °C per più tempo, in modo che sia armonica e gentile.

La frolla degli alberelli linzer è particolarmente grassa: qui sta la loro bontà  infinita! Maneggiala poco e aiutati con un tarocco (spatola), facendola raffreddare molto bene prima di sagomare i biscotti. Le spezie che contengono, profumate e intense, fanno proprio Natale.

Inoltre contiene inulina, un ingrediente naturale fondamentale per tirare frolle e birsè, perché ne aumenta l’elasticità:

I gruppi B e AB sostituiscono la farina di nocciole con quella di mandorle. 

Procurati degli stampi adatti per preparare gli alberelli linzer: Li trovi nei supermercati forniti.

 

(Visited 1.015 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
5 minuti

prepara gli ingredienti

Mescola con cura le tre farine (quinoa, mandorle e nocciole o noci), aggiungi il bicarbonato, il cacao, le spezie, l'inulina e il sale, mescolando ancora. Grattugia il cioccolato a scaglie.

2
Fatto
10 minuti + raffreddamento

prepara l'impasto e fallo riposare

Monta il burro vegetale con lo zucchero, con una frusta elettrica; unisci i tuorli e il liquore. Monta a neve ferma gli albumi con il cremortartaro. Amalgama lentamente il composto di burro con gli albumi montati, versando a pioggia le farine in più mandate. Aggiungi anche il cioccolato grattugiato. Ottieni una palla morbida, che stenderai tra due fogli di carta forno ad altezza 2 cm. Lascia in frigo almeno 4 ore, meglio tutta la notte.

3
Fatto
10 minuti + raffreddamento

sagoma i biscotti

Prepara una grande teglia rivestita con carta forno. Abbassa a 1 cm e mezzo l'impasto tra i due fogli di carta forno, con il mattarello. Attenzione a mantenere la frolla uniforme nell'altezza. Ora utilizza un tagliabiscotti che ti piace per creare le sagome. Che appoggerai sulla carta forno e riporrai in frigo per ancora 30 minuti.

4
Fatto

cuoci

Inforna a 170 °C per circa 12/15 minuti, curando le forma più piccole, che cuoceranno prima. Estrai dal forno e lascia raffreddare su una gratella.

5
Fatto
5 minuti

fai la decorazione

Spalma le basi degli alberelli di frolla con la confettura di lamponi e fai cadere sopra i confettini argentati. Durano 2 gg.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Cannelloncini di lenticchie rosse al cavolfiore
successiva
Corzetti di castagne e cacao con ragù di coniglio
precedente
Cannelloncini di lenticchie rosse al cavolfiore
successiva
Corzetti di castagne e cacao con ragù di coniglio

Aggiungi commento

Translate »