Babà rustico salato
squisito: scopri la ricetta!

0 0
Babà rustico salato

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Quante volte a settimana

occasioni speciali

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi

Tra il pane ricco e la torta salata, perfetto per le occasioni speciali.

  • 1 ora e 35 minuti
  • Porzioni 10
  • Media

Ingredienti

  • per il lievitino

  • per l'impasto

  • per lo stampo

Introduzione

Condividi

Il babà rustico salato è veramente squisito e perfetto come antipasto o finger food nelle occasioni speciali, come possono essere le vacanze pasquali.

La cucina partenopea ha trasformato il famoso babà dolce, togliendo lo zucchero e aggiungendo formaggi e salumi, con un risultato eccellente, una sorta di pane ricco, o una torta salata lievitata, perfetto anche per le gite fuori porta.

Alla scuoladicucinagrupposanguigno, nel corso avanzato, gli allievi hanno trasformato la ricetta originale, rendendola leggera e non per questo meno saporita, ottenendo un babà rustico salato che non ha nulla da invidiare a quello originale.

In particolare, i salumi sono stati sostituiti da bresaola o prosciutto di tacchino, e il formaggio da lievito in scaglie. La farina di quinoa è termotrattata in forno per 3 ore a 90°C per togliere l’amaro e l’odore.

Fondamentale la componente grassa, ovvero la margarina vegetale, nono sostituibile con l’olio, che rende il babà rustico salato fragrante e dorato:

Margarina all’olio extravergine

Lo stampo è molto importante, noi abbiamo utilizzato un fantastico stampo della Nordic Ware, quello per kugelhupf (il dolce da cui ha origine il babà). Basta averne uno e poi farai tutti i lievitati in questo stampo,  che cuoce perfettamente e permette di staccare senza problemi il contenuto:

(Visited 557 times, 2 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
30 minuti

prepara il lievitino

Amalgama il lievito stemperato con il latte di soia caldo e la farina di quinoa e riponi in luogo riparato coperto con pellicola per 30 minuti.

2
Fatto
10 minuti

prepara gli ingredienti aggiuntivi

Monda le carote. Fai sbollentare carote e piselli 5 minuti in acqua bollente salata. Taglia le carote a cubetti delle dimensioni dei piselli.
Taglia la bresaola o il prosciutto di tacchino a pezzettini piccoli.

3
Fatto
15 minuti

prepara l'impasto

Frulla il lievitino con il restante latte di soia caldo, la margarina e le uova.
Prepara i secchi: mescola con cura la farina di quinoa dell'impasto (300 g) con quella di mandorle (100 g), lo psillio, il lievito in scaglie, la lecitina, il sale, la buccia di limone, il rosmarino, la curcuma, il pepe. Ora trasferisci la parte secca e quella fluida nella planetaria, azionando fino ad ottenere un impasto omogeneo. Incorpora anche le carote, i piselli e la bresaola.

4
Fatto
2 ore circa

fai lievitare

Imburra minuziosamente lo stampo per kugelhupf o uno stampo a ciambella. Fai cadere qualche mandorla a filetto sul fondo e sulle pareti.Trasferisci l'impasto nello stampo lasciando quasi 4 cm di bordo. Copri con pellicola unta solo appoggiata e lascia lievitare in luogo caldo e riparato 1 ora e mezza / 2 ore circa

5
Fatto
1 ora abbondante

cuoci

Cuoci il babà rustico salato per 30 minuti a 180 °C, dapprima coperto con alluminio per non farlo scurire in superficie. Cuoci per altri 35 minuti scoperto, abbassando il forno a 170 °C. Capovolgi il babà su una gratella per farlo raffreddare.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Quiche agli asparagi
successiva
Grano saraceno croccante con puntarelle scarola e calamari
precedente
Quiche agli asparagi
successiva
Grano saraceno croccante con puntarelle scarola e calamari

Aggiungi commento

Translate »