Brasato di manzo
La tradizione: scopri la ricetta!

0 0
Brasato di manzo

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
1 kg manzo (cappello del prete)
1 bottiglia vino rosso corposo
100 g carota
100 g sedano
100 g cipolla bionda
1 mazzetto alloro/rosmarino/salvia
2 chiodi di garofano
1 cucchiaino cacao amaro
3 cucchiai olio evo o vinacciolo
quanto basta brodo di carne
1 pizzico pepe nero a mulino
quanto basta sale fino

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • Diabete
  • gruppo 0
  • Perdi Peso
  • senza amidi
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero
  • Tiroide

Un classico della tradizione piemontese e lombarda.

  • 3 ore e 10 minuti
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il brasato di manzo è un piatto fondamentale della cucina lombarda, che possiamo preparare tranquillamente secondo il gruppo sanguigno. E dedicato ai mangiatori di carni rosse, quindi gruppi 0 e B.

Un classico invernale che non poteva mancare nel ricettario della cucina per gruppi: puoi scegliere il taglio di carne di manzo che più ti piace, morbido (cappello del prete), oppure più calloso, la guancia del vitellone. Fondamentale carne di provenienza certa, di ottima qualità. Il segreto per un buon brasato è la cottura dolce e lunghissima: in questo modo le carni non si stressano e risulteranno morbide come un tonno. Nella mia ricetta antica, è presente una piccola quantità di cacao amaro, prova, la salsa acquisterà una profondità sorprendente.

Alla scuoladicucinagrupposanguigno lo abbiamo preparato con un taglio di bue, una carne squisita che trovi più facilmente in Piemonte o in macellerie specializzate

Accompagna il brasato di manzo con un contorno morbido, che possa raccogliere la preziosa salsa del brasato: semplici patate dolci o classiche (queste no gs 0) schiacciate, purè, purea di zucca (gruppo 0), purea di sedano rapa.

La casseruola perfetta per umidi, brasati e legumi è questa. Certo un investimento, tuttavia le cotture sono infinitamente migliori (carne morbidissima e succosa). Io ne ho una e sono felicissima di averla acquistata, non potrei più farne a meno:

(Visited 697 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
1 notte

fai marinare la carne

Il giorno prima trita sedano carote e cipolle in mirepoix grosso. Fai marinare il pezzo di carne con le verdure, il vino rosso, l’alloro e il rosmarino,la salvia, i chiodi di garofano per una notte.

2
Fatto
3 ore

cuoci

Preleva quindi la carne dalla marinata, ponila in casseruola in un velo d'olio caldo, facendola asciugare da tutti i lati, ovvero facendo cambiare colore alla carne. Unisci tutta la marinata. Fai cuocere a fuoco lentissimo per c.a tre ore, aggiungendo a metà cottura il cacao in polvere (facoltativo). Aggiungi di tanto in tanto poco brodo se necessario

3
Fatto
5 minuti

finisci il piatto

Quando la carne è morbida spegni, prelevala dal sugo, avvolgila nell'alluminio e frulla il generoso intingolo. Taglia a fette la carne, per il lato opposto alle striature e rimettila a riposare nel sugo. Servi con patate schiacciate o purea di sedano rapa o di pastinaca.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Miniquiche al radicchio e noci
successiva
Stufato irlandese alla birra
precedente
Miniquiche al radicchio e noci
successiva
Stufato irlandese alla birra

Aggiungi commento

Translate »