Cannelloncini di quinoa nera alla zucca e radicchio
L'unica pasta fresca di quinoa che regge la cottura

0 0
Cannelloncini di quinoa nera alla zucca e radicchio

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url
Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza zucchero

Una pasta fresca delicatissima e leggera, per le occasioni speciali.

  • 1 ora e 20 minuti
  • Serves 8
  • Hard

Ingredients

  • per la pasta

  • per il ripieno

  • per lo zabaione salato (facoltativo)

Directions

Share

I cannelloncini di quinoa nera alla zucca e radicchio sono un piccolo capolavoro goloso e a basso impatto glicemico.

Alla scuola siamo oramai esperti nella realizzazione di pasta fresca, in tutti questi anni abbiamo insegnato a centinaia di persone a prepararne di ogni tipo, tanto da dedicare un’intera sezione del blog alla pasta fresca e a stilare un prospetto base con le regole d’oro per ottenere pasta fresca di ottima fattura:

Fare una buona pasta fresca di legumi e pseudocereali

Tuttavia, siccome il nostro standard di qualità è molto alto, non proponiamo niente che non sia BUONO, e che quindi possa essere giustamente rifiutato dai tuoi famigliari. La pasta fresca di quinoa, nonostante le molte prove (finite nel bidone dell’umido), non ha mai soddisfatto questi standard, soprattutto in termini di elasticità e tenuta di cottura, oltre che di sapore. Insomma tutti i nostri esperimenti con farina di quinoa bianca ci hanno deluso parecchio, perchè non ha struttura.

L’ultima volta ci abbiamo provato con la farina di quinoa nera (che abbiamo ricavato con un mulino). Come forse sai la quinoa nera è molto più strutturata ed elastica di quella bianca, e inoltre NON E’ AMARA, ovvero non contiene tutte quelle saponine. Probabilmente perchè già il colore tiene lontani insetti e microbi. Già il pane, realizzato con farina di quinoa nera è indubbiamente più buono di quello con farina bianca, nonostante il colore poco invitante. Lo trovi sul nostro libro (140 ricette inedite, in promozione senza spese di spedizione), qui:

Sana,Golosa, Senza Glutine

Abbiamo quindi realizzato questi cannelloncini di quinoa nera alla zucca e radicchio che ci sono piaciuti molto. Prova e rimarrai stupita. Non tentare di fare altri formati (tagliatelle, tagliolini), la quinoa anche nera non regge la cottura tradizionale.

(Visited 378 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
35 minuti

prepara la pasta fresca di quinoa nera

Frulla le uova con l'acqua, la lecitina, la farina di bucce di psillio e il sale fino a quando la lecitina è sciolta. Trasferisci il composto unendo gli altri ingredienti nel robot da cucina e ottieni una palla morbida e soda al contempo. Avvolgi nella pellicola e fai riposare mezz'ora a temperatura ambiente.

2
Done
30 minuti

prepara le sfoglie di pasta

Dopo il riposo, dividi la pasta in panetti, a cui darai una forma rettangolare con il mattarello. Tira i panetti nella sfogliatrice, ripiegandoli 3 volte e passandoli 3 volte alle prime due tacche della sfogliatrice, infarinando sia i panetti che i rulli. Prosegui ad assottigliare la sfoglia fino alla penultima tacca. Ricava dei rettangoli da15x8 cm e scottali in acqua bollente salata per 30 secondi. Raffreddali in una boule con acqua e ghiaccio e stendili su un piano bagnato senza sovrapporli.

3
Done
50 minuti

prepara il ripieno

Avvolgi la zucca tagliata in 2 o tre grandi spicchi nella carta forno e falla cuocere in forno a 180 °C fino a quando è fondente. (circa 30 Minuti). Elimina i semi e la parte interna e raschia la polpa fino alla parte verde con un cucchiaio. Amalgama la purea di zucca con la ricotta/caprini, regolando di sale e pepe. Taglia a fettine sottilissime lo scalogno. Taglia a julienne fine il radicchio. Fai saltare il radicchio con lo scalogno in un velo d'olio caldo, per circa 3 minuti. Regola di sale e pepe e finisci la cottura con qualche goccia di acidulato di umeboshi. Amalgama anche il radicchio ben scolato alla purea di zucca.

4
Done
10 minuti

confeziona i cannelloni e cuoci

Ungi con olio evo una pirofila di ceramica. Farcisci i cannelloni con il ripieno e arrotolali, tenendo la chiusura sul fondo. Disponili nella pirofila e ungili anche sopra. Copri con alluminio e passa in forno a 180°C per 10 minuti.

5
Done
15 minuti

prepara lo zabaione salato (facoltativo)

Scalda il brodo e scioglici dentro la farina di semi di carrube, frustrando bene. Monta i tuorli in una boule, con la frusta elettrica, incorporando il marsala a filo quando sono ben spumosi e gonfi. A seguire brodo (non più bollente), sempre a filo e infine incorpora un cucchiaio di farina di zucca a pioggia, sempre montando. Sala e pepa e cuoci lo zabaione a bagnomaria finché non risulterà denso e spumoso, sempre con le fruste in azione. A cottura ultimata, fuori fuoco, incorpora la margarina artigianale, a pezzettini, mescolando. Tieni in caldo lo zabaione e versalo sui cannelloni già nel piatto.

SaraGiulia

previous
Budino di pere e lingue di gatto al cioccolato
next
Gelatina di cedro
previous
Budino di pere e lingue di gatto al cioccolato
next
Gelatina di cedro

Add Your Comment

Translate »