Cantucci di castagne senza zucchero aggiunto
squisiti: scopri la ricetta!

0 0
Cantucci di castagne senza zucchero aggiunto

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Quante volte a settimana

colazione o snack
1 volta a settimana

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza zucchero

Una colazione o uno snack leggermente dolce, invitante, senza sensi di colpa.

  • 1 ora e 20 minuti
  • Porzioni 8
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

I cantucci di castagne senza zucchero aggiunto sono biscotti veramente golosi e perfetti per una colazione o uno snack a medio indice glicemico.

Forse già conosci i cantucci tradizionali che abbiamo realizzato qualche anno fa, senza farine:

Cantucci

Questa volta alla scuoladicucinagrupposanguigno abbiamo voluto sperimentare i cantucci di castagne senza zucchero aggiunto: ricetta riuscitissima, veramente squisita. In versione con nocciole solo per gruppi 0 A, in versione con mandorle per tutti.

Chiariamo subito che “senza zucchero aggiunto” non significa che questo dolce non contenga zuccheri: difatti la farina di castagne di suo ne contiene. Tuttavia in misura relativa.

Abbiamo scoperto un prodotto che dolcifica con un buon sapore, e non è zucchero, quindi ottimo per dolcificare questo tipo di dolci, e anzi addirittura benefico per il gruppo 0: lo sciroppo di carrube. Trovi questo prodotto online oppure nei negozi bio. Io l’ho trovato da Biosballo, ed è ordinabile anche online.

I cantucci di castagne senza zucchero aggiunto sono così buoni e fragranti perché contengono burro vegetale, (non sostituibile dall’olio!), facilissimo e velocissimo da realizzare:

Burro vegetale per dolci

Puoi vedere le fasi di realizzazione dei cantucci di castagne senza zucchero aggiunto in questo video:

(Visited 1.687 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
5 minuti

prepara gli ingredienti

Mescola con cura la farina di castagne con quella di mandorle, lo psillio, il sale, il bicarbonato e il cremortartaro. Frulla velocemente le uova con lo sciroppo di carrube e il burro vegetale. Tosta leggermente le nocciole o le mandorle intere.

2
Fatto
5 minuti

prepara l'impasto

Impasta in planetaria o a mano la parte fluida con le farine, incorporando anche le nocciole o le mandorle. Ottieni un impasto lavorabile con le mani.

3
Fatto
5 minuti + riposo

confeziona i panetti

Forma due panetti larghi 5 cm e allungati, aiutandoti con la carta forno. Lascia assestare in frigo 20/30 minuti.

4
Fatto
25/30 minuti circa

fai la prima cottura

Cuoci i panetti a 170 °C per circa 30 minuti, fino a quando sono appena dorati. Estraili dal forno e lasciali raffreddare completamente su una gratella.

5
Fatto
1 ora circa

taglia e fai la seconda cottura

Taglia il panetto a fette spesse 1 cm e mezzo, diagonali. Disponile su carta forno con la parte tagliata . Inforna di nuovo a 120 °C per 1 ora circa, rivoltandoli a metà cottura. Devono essere ben secchi. A questa temperatura non bruceranno. Si conservano a lungo, se non li mangi tutti, in un barattolo di vetro.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Zuppa di cicerchie e vongole
successiva
Zimino di ceci e baccalà
precedente
Zuppa di cicerchie e vongole
successiva
Zimino di ceci e baccalà

2 Commenti Nascondi i commenti

ciao, la stevia pura non ha un buon sapore e non è liquida (o meglio la stevia pura non è quella che si trova al supermercato, anche liquida, bensì in povere o foglie ed è costosissima). Piuttosto metti 50 ml di acqua, altrimenti l’impasto rimane troppo duro.m:-)

Aggiungi commento

Translate »