Challah il pane dello Shabbat
Squisito: scopri la ricetta!

0 0
Challah il pane dello Shabbat

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
50 + 430 g farina di grano saraceno o miglio bruno
200 + 270 ml acqua calda
20 g farina di bucce di psillio
70 ml olio di vinacciolo
20 g fr/9 g secco lievito di birra
10 g lecitina di soia polverizzata
1 cucchiaio zucchero semolato no con f. miglio
2 uova medie
1 tuorlo
7 g sale fino
quanto basta semi di sesamo/papavero/canapa

Nutritional information

colazione/pranzo
1 volta a settimana
Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • Perdi Peso
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza zucchero

Una squisita treccia di pane briosciato dalla cultura ebraica askenazita.

  • 1 ora e 30 minuti
  • Serves 8
  • Medium

Ingredients

Directions

Share

La Challah il pane dello Shabbat nella cultura gastronomica ebraica askenazita si prepara per il sabato, giorno in cui è possibile mangiare prodotti lievitati.

L’ho preparato decine e decine di volte in questi anni, è buonissimo e briosciato. Sono una vera appassionata di cucina ebraica, summa di profumi, esperienze, culture differenti. Questo pane mi ha dato sempre gioia, sia il farlo che il gustarlo, salato con un fondo dolce. Ottimo per la colazione o per essere farcito. Con questa forma bellissima.

Alla scuoladicucinagrupposanguigno abbiamo provato a realizzarlo con farina di grano saraceno, con buoni risultati. Se lo preparai con farina di miglio bruno verrà ancora più alto e simile all’originale.

Guarda lo svolgimento della ricetta della Challah il pane dello Shabbat in questo video:




(Visited 7.523 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
5 minuti + attivazione

prepara il lievitino

Stempera o sciogli il lievito in 200 ml di acqua calda, aggiungi lo zucchero e i 50 g della farina di grano saraceno o miglio, mescolando bene fino a quando lo zucchero è sciolto. Copri con pellicola il lievitino e lascialo crescere in luogo caldo e riparato per 30 minuti.

2
Done
10 minuti + lievitazione

prepara l'impasto base

Nel frattempo mescola con cura la farina di grano saraceno o miglio con quella di psillio, e il sale.
Ora riprendi il lievitino, mescolaci dentro la lecitina, le 2 uova, il resto dell'acqua calda (270 ml) e l'olio. Impasta le farine con questa miscela, a mano o in planetaria, fino ad ottenere un composto morbido ma lavorabile. Lascia lievitare in una grossa boule coperta con pellicola per circa 1 ora in luogo caldo e riparato.

3
Done
5 minuti + seconda lievitazione

sagoma la challah

Riprendi l'impasto e dividilo in 3 parti. Sagoma ogni parte in 3 cilindri con diametro 4 cm circa. Intreccia i tre cilindri, unendo e ripiegando sotto le tre parti finali. Disponi su una placca con carta forno e lascia lievitare ancora per 30 minuti, coperto con pellicola unta.

4
Done
1 ora e 10 minuti

cuoci

Diluisci il tuorlo con un paio di cucchiai d'acqua e spennella le trecce. Cospargi con semi a piacere (sesamo/papavero/anice). Inforna per 10 minuti a 180°C, poi abbassa la temperatura a 150 °C e fai cuocere circa 1 ora. Fai la prova stecchino. Lascia raffreddare la challah su una gratella.

SaraGiulia

previous
Tigelle o crescentine
next
Bisciola valtellinese
previous
Tigelle o crescentine
next
Bisciola valtellinese

4 Comments Hide Comments

Ciao Sara, complimenti per il blog e per le ricette, ho trovato tanti spunti interessanti. La nutrizionista che mi segue per una serie di ragioni mi ha sconsigliato il consumo di prodotti a base di soia, volevo chiederti se nella ricetta la lecitina di soia possa essere sostituita con quella di girasole con le stesse dosi oppure se esistono altri modi per sostituirla, grazie mille 🙂

ciao Marta, grazie. le lecitine non possono essere sostituite da nulla e sono fondamentali per dare croccantezza. Usa lecitina girasole in dose al 50% in più… ex per 10 g di lecitina soia usa 15 g di lecitina girasole

Add Your Comment

Translate »