Cookies ai cramberries
Biscottoni americani golosi e sani: scopri la ricetta!

0 0
Cookies ai cramberries

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
125gr farina di quinoa
100gr nocciole no B AB, utilizza mandorle
80gr burro di cacao
80gr burro vegetale per dolci
80gr cramberries essiccati
25ml latte di mandorle
25gr zucchero semolato
25gr zucchero di canna
20gr lecitina di soya
1 uovo
5gr lievito per dolci puoi sostituire con bicarbonato
un pizzico vaniglia polpa no gs 0
un pizzico sale fino

Nutritional information

entro il pomeriggio
1 volta a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi

I cookies ai cramberries sono facili da realizzare e piaceranno anche ai più piccoli. Sono perfetti per le loro colazioni dolci. 

  • 35 minuti + riposo
  • Serves 8
  • Easy

Ingredients

Directions

Share

I cookies ai cramberries sono biscottoni golosi e sani, facili da realizzare, che piaceranno anche ai più piccoli. Sono perfetti per le loro colazioni dolci.

Dopo i cookies al cioccolato, sempre di origine Ernst Knam, ho voluto  fare questa versione ai cramberries, sorta di mirtilli rossi molto comuni in Canada e America. Questi li preferisco addirittura a quelli al cioccolato, anche se noi gs 0 dalla frutta dovremmo stare parecchio lontani. C’è da dire che i piccoli frutti selvatici sono meno dannosi al nostro organismo. Gioiranno i B, per cui sono benefici. Ho sostituito il cioccolato bianco con il burro di cacao. La lecitina di soya, che sai utilizzo anche nella pasta fresca, come “elasticizzante”, conferisce ai cookies la classica consistenza croccante e “ciccosa” all’interno.

Il doppio raffreddamento ti permetterà di ottenere biscotti friabili e croccanti: inevitabilmente quando li stai sagomando ammorbidisci la massa e il burro tenta di uscire. Se li inforni subito avrai biscotti molto secchi e asciutti perchè il burro si sarà “stracciato” come si dice in gergo culinario.

Non mi chiedere di sostituire il burro vegetale per dolci, di cui qui trovi la facile ricetta, con l‘olio. Ti ho già ripetuto molte volte (tutte le volte che ci sono in ballo biscotti o frolle), che per ottenere un biscotto friabile e croccante l’olio non è adatto perchè rende i biscotti stopposi e asciutti.

Per i cookies ai cramberries ho utilizzato:

burro di cacao

 

(Visited 3.370 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
15 minuti

prepara gli ingredienti

Trita grossolanamente le nocciole o le mandorle. Mescola la farina di quinoa con il sale e il lievito e uniscila alle nocciole, mescolando bene. Fondi il burro di cacao a bagnomaria con il latte di mandorle e lascialo intiepidire. Frulla la lecitina con l'uovo e un cucchiaio d'acqua tiepida.

2
Done
35 minuti

prepara la frolla dei cramberries

Monta a crema burro vegetale ammorbidito con gli zuccheri. Quando il composto sarà bello spumoso, incorpora l'uovo a filo, continuando a montare la massa. Utilizzando una spatola aggiungi anche la farina miscelata con le nocciole, il burro di cacao fuso e i cramberries . Otterrai un composto piuttosto solido. Riponilo in frigo mezz'ora.

3
Done
35 minuti

sagoma i cookies e raffredda

Ora stendi l'impasto alto quasi 1 cm e fai dei cerchietti, con un coppapasta da 5 cm. Aiutati stendendo l'impasto tra due fogli di carta forno e lavorando con una spatola di gomma. Disponi man mano i cookies su carta forno e teglia relativa. Fai raffreddare ancora una mezz'ora.

4
Done
12 minuti

cuoci

Cuoci i cookies in forno già caldo a 165° per circa 12/15 minuti o comunque fino a cottura. Non devono dorare troppo.
Nel caso dei cookies, è meglio cuocere i biscotti a questa temperatura bassa, per dare tempo allo zucchero di caramellarsi. Sforna i cookies e falli raffreddare su una gratella per dolci.
Conserva poi i cookies in una scatola con chiusura ermetica, per evitare che assorbano umidità, diventino molli e perdano di friabilità.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Crema di piselli con fiori di zucca ripieni
next
Pilaf di riso venere con baccalà in zimino
previous
Crema di piselli con fiori di zucca ripieni
next
Pilaf di riso venere con baccalà in zimino

4 Comments Hide Comments

Ciao Sara posso usare la chufa al posto della quinoa in questa ricetta? E in generale nei dolci? Infinite grazie clara

Grazie mille Sara e non solo per le ricette…Con il tuo libro sto imparando poco a poco a non improvvisare furiosamente :)) piuttosto a fare tutto con ordine e ‘disciplina’. Oh Capitano mio capitano! 😉

Clara sei assolutamente adorabile! riusciremo a trovarci prima o poi di persona. Nel frattempo ti abbraccio nel cuore.

Add Your Comment

Translate »