Focaccia di legumi alle olive
Croccante, fragante, alveolata: scopri la ricetta!

0 1
Focaccia di legumi alle olive

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per la focaccia
500 g farina di legumi denaturata secondo il tuo gruppo sanguigno
570 ml acqua calda
60 g olio evo va bene anche olio di vinacciolo
25 olive verdi no gruppo B, sostituisci con una maciata di capperi dissalati, diminuendo il sale dell'impasto
23 g lievito di birra fresco
16 g farina di bucce di psillio
7 g lecitina di soia polverizzata
7 g sale fino
per la salamoia
2 cucchiai olio evo
2 cucchiai acqua calda
1 grosso pizzico sale fino

Nutritional information

entro il pomeriggio
dalle 2 volte a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Diabete
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • Perdi Peso
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero
  • Tiroide

Tutti i segreti per una focaccia veramente buona.

  • 55 minuti + lievitazione
  • Serves 12
  • Easy

Ingredients

  • per la salamoia

Directions

Share

La focaccia di legumi alle olive è veramente buona, morbida e alveolata dentro, croccante fuori.

Il gruppo B può sostituire le olive con una manciata di capperi dissalati, sarà ugualmente golosa.

Pui utilizzare farina di legumi a piacere, secondo il tuo gruppo sanguigno, anche se non tutte sono adatte, ad esempio quella di piselli è troppo dolciastra a mio parere e quella di ceci (solo gruppo 0) rimane troppo compatta. Qui una carrellata di farine, con le indicazioni specifiche:

farina di fave, ottima per tutti i gruppi:

farina di fave

farina di fagioli cannellini, va bene per la focaccia e per tutti i gruppi, tuttavia a molte persone risulta pesante:

farina di cannellini

farina di cicerchie, buona resa, anche se tende a separarsi, adatta a tutti i gruppi:

farina di cicerchie

farina di lupini, molto amarognola, tuttavia adatta per fare la focaccia e per tutti i gruppi:

farina di lupini

farina di fagioli rossi, ottima come resa, adatta a tutti i gruppi, non c’è ancora in commercio, puoi realizzarla dai fagioli rossi con un mulino.

farina di azuki rossi: ottima come resa, adatta ai gruppi 0 e A:

farina di azuki rossi

farina di fagioli neri, perfetta come resa, adatta ai gruppi 0 e A

farina di fagioli neri

farina di fagioli dell’occhio, ottima come resa, adatta ai gruppi 0 e A:

farina di fagioli dell’occhio

farina di lenticchie verdi, buona resa, adatta i gruppi A AB:

farina di lenticchie verdi

Detto questo, ci sono alcuni accorgimenti per ottenere una focaccia degna di questo nome e digeribile:

  • L‘idratazione varia a seconda della marca e del tipo di legume che stai utilizzando. Ti fornisco un’indicazione di massima sulla dose d’acqua, tuttavia potrebbe occorrerne di più o di meno per ottenere un impasto morbido, tipo quello delle torte.
  • La farina di legumi va denaturata in forno per 3 ore a 90°C. In questo modo diventa più digeribile, più lavorabile e più buona. Se vuoi approfondire il perché e il percome vai a questo articolo.
  • La farina di bucce di psillio è necessaria per dare sostegno alla lievitazione ed ottenere un lievitato più leggero e alveolato.
  • La lecitina di soia è necessaria per dare croccantezza alla crosta.
  • L’olio contribuisce a rendere il tutto più fragrante e croccante. Tra parentesi, se sei di quelli che non usano l’olio in cottura in padella e poi lo utilizza nei prodotti da forno, ti stai privando di qualcosa inutilmente. L’olio DENTRO i prodotti da forno subisce le medesime trasformazioni di quello in padella; anzi, in padella non superi mai i 140°C (reazione di Maillard con crosticina), mentre con i prodotti da forno raggiungi al cuore almeno i 160°C. Anche qui, se vuoi approfondire e sfatare alcune convinzioni salutistiche errate, vai a questo articolo.

Non chiedere se puoi omettere questo o quell’ingrediente, se vuoi fai pure, non otterrai lo stesso risultato che ti propongo in questa ricetta, che è stata calibrata con molte prove.

Bene, ora che ho fatto la prof, e in questo caso ci vuole, perché i prodotti da forno con farina di legumi sono una brutta bestia, nel senso che non è facile ottenere qualcosa di commestibile che non ti si conficchi nell’esofago, possiamo andare alla ricetta.

Qui il link per acquistare la farina di bucce di psillio:

farina di bucce di psillio

Se utilizzi molte farine di legumi, fai come me, investi acquistando un mulino serio, sarai ripagata in breve tempo, producendo tutte le farine che vuoi, comprese quelle di pseudocereali e di riso:

(Visited 4.525 times, 2 visits today)

Steps

1
Done
10 minuti

prepara gli ingredienti

Mescola accuratamente la farina con lo psillio e il sale. Denocciola le olive (ti prego non utilizzare le olive già denocciolate, che sanno di poco e male). Frulla la lecitina polverizzata con un macinino nell'acqua calda, stemperaci dentro il lievito e lascia attivare 5 minuti; poi unisci anche l'olio (50 ml). Fodera con carta forno una teglia 27x35 e ungila con olio. Prepara la salamoia mescolando gli ingredienti.

2
Done
5 minuti

prepara l'impasto

Amalgama in planetaria o a mano le parti liquide con la farina, fino ad ottenere un composto cremoso. Potrebbe servirti altra acqua. Trasferiscilo nella teglia livellando bene. Cospargi con le olive denocciolate (o i capperi per gruppo B).

3
Done
dai 40 ai 60 minuti

fai lievitare

Fai lievitare nel forno a 30 °C o con la luce accesa. Quando vedi l'impasto gonfio e (prima che inizi a fare le crepe), è ora di infornare. Spennella la superficie con la salamoia.

4
Done
40 minuti circa

inforna

Inforna a 170°C per 55 minuti circa. Ogni forno ha i suoi modi, quindi potrebbe volerci qualche minuto di più o di meno. Sfila la focaccia dalla teglia e falla raffreddare su una gratella. Puoi anche congelarla a pezzi.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Fusilli di piselli con bottarga e pomodoro
next
Sheek kebab
previous
Fusilli di piselli con bottarga e pomodoro
next
Sheek kebab

10 Comments Hide Comments

Add Your Comment

Translate »