Grano saraceno croccante con puntarelle scarola e calamari
Squisito: scopri la ricetta!

0 0
Grano saraceno croccante con puntarelle scarola e calamari

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
200 g grano saraceno ammollato 8 ore
mezzo ceppo scarola riccia
1 ceppo piccolo puntarelle (cuore di catalogna)
1 spicchio aglio
3 cucchiai olive taggiasche o verdi
3 calamari medi
3 cucchiai olio evo
1 pizzico pepe nero a mulino
quanto basta sale fino

Quante volte a settimana

pranzo
1 volta a settimana

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero

Un piatto che ti sorprenderà per sapore, freschezza, consistenza.

  • 40 minuti
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il grano saraceno croccante con puntarelle scarola e calamari è un piatto veramente squisito e bilanciato.

E’ uno degli innumerevoli piatti preparati alla scuoladicucinagrupposanguigno, durante il primo intensivo 8 giorni, nella giornata in cui si preparano gli pseudocereali e il pesce. 

Alla scuola pretrattiamo il grano saraceno e gli altri pseudocereali per eliminare fitati e impurità e per renderli più buoni e digeribili. Qui la ricetta per preparare il grano saraceno come non lo hai mai assaggiato:

Grano saraceno croccante

Abbiamo poi cucinato brevemente la scarola riccia, insalata della famiglia delle cicorie, che regge bene la cottura.

E scottato in padella per 1 minuto le puntarelle, ovvero il cuore della “cicoria catalogna”, una varietà di cicoria molto conosciuta nel Lazio.

Infine calamari aperti, scottati 1 minuto sulla piastra rovente, qualche oliva taggiasca è voilà, un piatto da urlo, dai sapori ben equilibrati e ricchissimo di nutrienti.

Prepara il grano saraceno croccante con puntarelle scarola e calamari per te e la tua famiglia, rimarrai incantata dal gusto del piatto.

(Visited 223 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
5 minuti

prepara le puntarelle

Ricava le puntarelle togliendo le foglie di catalogna esterne (che cucinerai magariscottate e ripassate con olio e aglio), e stacchando dal ceppo una da una le "dita" di puntarelle. Tagliale sottilissime per il lungo, ricavando delle striscioline. Mettile in acqua fredda e ghiaccio fino a quando le cucini.

2
Fatto
20 minuti

cuoci il grano saraceno

Sciacqua molto bene il grano saraceno, mettilo a cuocere coperto d'acqua e sale per 1 cm, con coperchio, a fuoco dolce, fino a quando è cotto.

3
Fatto
15 minuti

prepara i calamari

Pulisci i calamari eliminando sacca, becco e occhi. Stacca i tentacoli e tagliali per il lungo. Taglia a metà per il lungo le sacche e incidile con un coltello sul lato esterno, fittamente e diagonalmente. Disponi una piastra rovente leggermente unta. Mettici sopra la sacca di calamaro rivolta con la parte incisa verso la padella. Sopra il pestacarne. Fai cuocere qualche secondo, salando, poi fai arrotolare. Procedi così fino ad esaurimento sacche. Alla fine cuoci per 2 minuti i ciuffi. Taglia a rondelle le sacche arrotolate.

4
Fatto
10 minuti

prepara gli ortaggi e finisci il piatto

Monda la scarola e tagliala a julienne. Fai saltare la scarola e le puntarelle ben scolate con l'aglio schiacciato in un velo d'olio caldo, solo per un paio di minuti, salando. Unisci le olive taggiasche e il grano saraceno cotto. Fai insaporire un paio di minuti.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Babà rustico salato
successiva
Crescia marchigiana pasquale
precedente
Babà rustico salato
successiva
Crescia marchigiana pasquale

Aggiungi commento

Translate »