Grano saraceno risottato con ortaggi primaverili
La primavera nel piatto con il grano saraceno croccante.

1 0
Grano saraceno risottato con ortaggi primaverili

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per i grano saraceno
240gr grano saraceno croccante
600ml brodo vegetale 1litro abbondante se utilizzi grano saraceno direttamente senza pretrattarlo
un pizzico pepe nero a mulino no gruppo A
un pizzico sale fino
per il pesto
un grosso mazzo basilico
60ml olio di vinacciolo
20 g pinoli
una punta aglio
un pizzico sale fino
per gli ortaggi e legumi
2 carciofi
8 asparagi
100gr fave sgusciate
100gr piselli freschi/gelo
100gr fagiolini
1 cipollotto fresco

Nutritional information

pranzo
una volta a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Diabete
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • Perdi Peso
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero

Piselli, fave, asparagi, raccolti piacevolmente dal grano saraceno; un piatto fresco e leggero per la dieta del gruppo sanguigno

  • 35 minuti
  • Serves 4
  • Easy

Ingredients

  • per i grano saraceno

  • per il pesto

  • per gli ortaggi e legumi

Directions

Share

Il grano saraceno risottato con ortaggi primaverili è un fresco primo piatto vegan, ottimo per gruppo A, va bene anche per gruppo 0 associato a carne o pesce.

Abbiamo già incontrato il grano saraceno croccante

Grano saraceno croccante

nella kasha varniskesh.

Kasha varnishkes

 

Ora ti propongo il grano saraceno in versione primaverile,  che puoi preparare fino a quando non fa caldo. L’associazione di legumi e pseudo è sopportabile, non quotidianamente, per la presenza di amidi diversi. In questo caso il rapporto è basso (80% pseudo, 20 % legumi); inoltre fagiolini, taccole, fave e piselli freschi sono più digeribili per lo scarso contenuto di amidi, quindi anche il dottor Mozzi li considera alla stregua degli ortaggi come associazione.

Pretrattare il grano saraceno  permette di avere chicchi ben distinti nella preparazione: un’ottimo espediente che deriva dalle ricette ebraiche askenazite e russe, dato il loro ampio uso del grano saraceno. Il taglio finissimo degli ortaggi mi permette una cottura più breve e il mantenimento di croccantezza e sapore.

Il grano saraceno trattato in questo modo, oltre ad essere più buono e digeribile, è praticamente precotto, quindi ti ci vorrà meno liquido del solito e meno tempo per cuocerlo.

Il grano saraceno  è utilizzato nei paesi dai climi freddi da secoli; non a caso in Italia è  (era) tradizionalmente coltivato in Valtellina e opportunamente trasformato i  farine per pizzoccheri, sciatt, pane. Lo trovo molto gustoso e versatile anche cucinato così, allo stato naturale.

Per il grano saraceno risottato con ortaggi primaverili ho utilizzato:

grano saraceno

(Visited 1.737 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
15 minuti

cuoci il grano saraceno

Cuci il grano saraceno nel brodo, a fuoco basso, per circa 15 minuti, con coperchio. Se vuoi fai come me e aggiungi anche una striscia di alga kombu, che rende pseudocereali, cereali e legumi più digeribili.

2
Done
5 minuti

prepara il pesto

Frulla tutti gli ingredienti, rima aglio e pinoli, poi basilico e olio, fino ad ottenere un pesto fluido.

3
Done
10 minuti

prepara gli ortaggi

Priva le fave della pellicina. Monda e taglia a rondelle gli asparagi e i fagiolini. Monda e taglia a julienne finissimo i carciofi e i cipollotti . Fai saltare nel wok il cipollotto con tutti gli ortaggi e i legumi, in un velo d'olio caldo, con un mestolo di brodo, regolando di sale. Continua la cottura a fuoco medio, facendo saltare il tutto e aggiungendo ancora poco brodo fino a cottura molto croccante.

4
Done
5 minuti

assembla il piatto

Versa il grano saraceno cotto aldente nel wok con gli ortaggi, unisci un mestolo di brodo e finisci la cottura, mantecando a fuoco spento con il pesto di basilico.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Amaranto allo zafferano con polpettine rustiche
next
Quinoa nera con calamari e capesante
previous
Amaranto allo zafferano con polpettine rustiche
next
Quinoa nera con calamari e capesante

Add Your Comment

Translate »