Insalata di pollo alla circassa
saporita, insolita, fresca: scopri la ricetta!

0 0
Insalata di pollo alla circassa

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per il pollo
1 pollo intero gs B AB coscia di tacchino
2 gambi sedano
2 carota
1 cipolla bionda
1 ciuffo dragoncello
2 chiodi di garofano
2 pepe nero in grani no gruppo A
qualche grano sale grosso
per gli ortaggi
4 cipollotto fresco
200 g cicoria milano
100 g fagiolini cotti
poche gocce tamari (senza glutine)
qualche goccia olio evo
a piacere sale fino
per la salsa di noci
150 g noci
1 spicchio aglio
70 g pane di legumi
1 cucchiaino paprika dolce no gruppo A, sostituisci con curcuma
200 ml circa brodo di pollo
1 filo olio di noci va bene anche olio evo
1 cucchiaio acidulato di umeboshi
per l'olio alla paprika
40 ml olio di noci va bene anche olio evo
1 cucchiaino paprika dolce no gruppo A, sostituisci con curcuma
qualche gheriglio noci

Nutritional information

pranzo
1 volta a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Diabete
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • Perdi Peso
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero
  • Tiroide

Dall'antico popolo dei circassi, un piatto speciale, ricco di sapori e profumi.

  • 1 ora e 40 minuti
  • Serves 6
  • Easy

Ingredients

  • per il pollo

  • per gli ortaggi

  • per la salsa di noci

  • per l'olio alla paprika

Directions

Share

L’insalata di pollo alla circassa è un piatto antico, saporito e leggero, perfetto per la stagione calda.

Ho un libro oramai consunto, vecchissimo, di cucina mediorientale che riporta questa interessante ricetta del pollo alla circassa, ovvero çerkez  tavugu, che ho opportunamente modificato per la cucina del gruppo sanguigno. Poi ho scoperto questo bellissimo sito,  da cui riporto pari passo la storia di questa ricetta:

“Probabilmente questa ricetta, semplice ed elaborata allo stesso tempo, proviene da qualche harem dell’impero ottomano, dove le donne circasse erano molto ricercate.
I circassi sono un popolo di religione musulmana originari del Caucaso, famosi, non solo per la bellezza delle loro donne, ma anche per lo spirito particolarmente bellicoso dei loro uomini. Cosa che non li ha certamente aiutati ad evitare le terribili e sanguinose vicende di massacri e deportazioni, che ciclicamente riappaiono in quell’area geografica.
È una delle numerose minoranze, sopravvissute al corso della storia e alle sue crudeltà, che, come altre, si sono alla fine mischiate nel grande calderone che rappresenta la Turchia moderna. In realtà, questo popolo, dalla metà del 1800, è fuggito dal suo territorio e dalle persecuzioni zariste, spostandosi in tutto l’impero ottomano di allora e non solamente in Anatolia.
Ritroviamo insediamenti importanti anche in Giordania, dove parteciparono attivamente alla nascita dell’odierna capitale Amman. Si può senz’altro dire che ai nostri giorni ci sono sicuramente più circassi che vivono sparsi nel mondo che nell’area del Caucaso. Questa scelta forzata li ha costretti al contatto con culture diverse,
soprattutto con quelle del Mediterraneo orientale, in un contesto di dare-avere, che come spesso accade, in particolare in cucina, procura dei risultati eccellenti. Infatti la cucina circassa-caucasica occupa un posto di primaria importanza nella cucina turca.
Questa ricetta, dove il pollo (grande protagonista, insieme al montone e a tutti gli alimenti di origine animale, della cucina caucasica) viene sostanzialmente lessato con aromi e, disossato, amalgamato con una salsa di noci, formando un’insalata di pollo di facile conservazione e utilizzo, ne è un chiaro esempio. Servito tiepido o a temperatura ambiente è un classico antipasto o mezemediorientale.”

La mia versione ha visto la ricetta di Alice. B. Toklas, straordinario personaggio degli anni Trenta, compagna di Gertrude Stein e abilissima cuoca. Il suo libro di cucina, leggibile come un romanzo, si chiama IL LIBRO DI CUCINA.

I gs B e AB possono provare a farlo con la coscia di tacchino, verrà ugualmente buonissimo. Il gruppo A sostituisce la paprika con la curcuma, io ho provato anche questa versione, ed è squisito!

(Visited 1.776 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
1 ora e 20 minuti circa

cuoci il pollo

Metti 2 litri d'acqua in una casseruola, la cipolla steccata con i chiodi di garofano, il sedano, le carote, il pepe e il sale. Porta a bollore e immergi il pollo lavato. Porta a cottura a fuoco basso, con coperchio e sul fornello piccolo del caffè: le cotture a immersione vanno fatte sempre così, in modo da non stressare le carni e perdere sapore e consistenza.
Ovviamente i tempi di cottura variano: se utilizzi in pollo da batteria di dubbia provenienza (e te lo sconsiglio) si cuocerà in un attimo perché ha vissuto malamente (ingabbiato) e mangiato peggio. Se usi un pollo ruspante è tutta un'altra storia (e una cottura più lunga). Comunque è pronto quando le carni si staccano facilmente dalle ossa.
Togli il pollo dalla pentola, disossalo, tagliarlo a strisce julienne e lasciarlo raffreddare coperto con pellicola.

2
Done
15 minuti

prepara la salsa di noci

Fai ridurre il brodo a circa 300 ml.
Tieni da parte qualche noce per la decorazione. Trita il resto delle noci al mixer, unisci il pane tritato grossolanamente, l’aglio, poco olio, paprika, sale. Unisci lentamente il brodo frullando continuamente fino ad ottenere una crema ben fluida. Può darsi che ti serva meno brodo del previsto. Incorpora alla fine, l'acidulato di umeboshi. Falla "tirare" in casseruola a fuoco dolce.
Tirare è un termine che si usa spesso nello slang professionale, significa ridurre di volume e consistenza a fuoco lento.

3
Done
10 minuti

prepara gli ortaggi

Taglia a rondelle piccole i cipollotti e falli brasare velocemente con un filo d'olio, un cucchiaio d'acqua e sale. All'ultimo momento aggiungi qualche goccia di tamari. Taglia a rondelle anche i fagiolini. Taglia a julienne la cicoria milano. Gruppo 0 puoi aggiungere anche peperoncino fresco tritato.

4
Done
5 minuti

prepara l'olio alla paprika (gruppo A alla curcuma)

Scalda appena in un pentolino l'olio con la paprika e le mezze noci tenute per la finitura.

5
Done
2 minuti

monta il piatto

Disponi l’insalata e i fagiolini sul fondo del piatto. Sopra, come un nido, i cipollotti. Sopra il pollo a strisce . Condisci con la salsa alle noci. Gocciola con l’olio alla paprica con le noci intere. Guarnisci con dragoncello e striscioline di peperoncino piccante.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Flaugnarde di more
next
crocchette di cannellini e tonno
previous
Flaugnarde di more
next
crocchette di cannellini e tonno

Add Your Comment

Translate »