Involtini di pescespada alle albicocche
Squisita, delicata, profumata: una ricetta perfetta per dare piacere ali tuoi commensali.

0 0
Involtini di pescespada alle albicocche

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
per gli involtini
300gr pesce spada a fette sottili
30gr pane di quinoa va bene anche di grano saraceno per gs 0 A
30gr farina di mandorle
20gr pinoli gs B AB sostituisci con mandorle
4 albicocche essiccate
10gr capperi dissalati gs 0 A AB utilizza olive verdi
4 olive verdi gs B utilizza solo capperi
5 gr buccia di limone
10gr olio evo
un pizzico sale fino
per il salmoriglio
di mezzo limone succo di limone
5gr origano
un ciiuffo prezzemolo
di mezzo limone succo di limone
una puntina aglio
50gr olio evo
2 cucchiai acqua naturale calda
un pizzico sale fino

Quante volte a settimana

pranzo
occasioni speciali

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • Perdi Peso
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza uova

Un insieme di sapori dolci e salati per una ricetta con il pesce spada che viene dalla Sicilia.

  • 30 minuti
  • Porzioni 2
  • Media

Ingredienti

  • per gli involtini

  • per il salmoriglio

Introduzione

Condividi

Gli involtini di pesce spada alle albicocche sono una delicata e squisita ricetta che deriva dalla cucina siciliana, perfetta per una cena raffinata , anche con chi non sa nulla della dieta del gruppo sanguigno.

Nutro un amore spassionato per la cucina siciliana, specialmente per quella di pesce e di terra nonchè la lavorazione degli ortaggi. Ho innumerevoli vecchi libri oramai consunti di cucina isolana, che consulto da anni e ora traduco le meravigliose ricette siciliane per la dieta del gruppo sanguigno.

La cucina siciliana vanta intersezioni straordinarie, con quella araba, quella normanna, quella napoletana e molte altre, in un melting pot di sapori e profumi dolci e sapidi. Gli involtini di pescespada solitamente vengono preparati con l’uvetta, per me troppo dolce, quindi l’ho sostituita con l’albicocca essiccata, perfetta con quel fondo acidulo.

Fatti preparare dal pescivendolo un carpaccio crudo di pesce spada, ovvero fette sottilissime. Oppure tagliale tu con un buon coltello. Bada che il pesce spada sia fresco, deve essere ben rosato e umido e meglio se te lo tagliano dal pesciolone intero. Il sapore dello spada vecchio (anche di una settimana) è molto diverso da quello dello spada fresco. La cottura è velocissima e anche la ricetta è molto facile: basta avere a disposizione tutti gli ingredienti pronti. Quello che noi chiamiamo in gergo professionale “linea”.

Nella ricetta è presente una di quelle tipiche panure siciliane, ovvero misture profumate di pangrattato, frutta secca (spesso pistacchi), frutta essiccata, erbe aromatiche , buccia di limone, con cui farcire, coprire, avvolgere pesci e carni. Per me una gioia, ogni volta prepararle per la cucina del gruppo sanguigno. Con questi piatti sfido chiunque a non restare estasiato dai sapori e dai profumi che possiamo ottenere senza utilizzare prodotti con il glutine.

Il sapore degli involtini di pesce spada alle albicocche si chiude quando vengono irrorati con il salmoriglio, un sapido condimento leggero che uso spesso per insaporire i pesci a polpa bianca, a base di origano, limone e prezzemolo.

Hai già incontrato il salmoriglio in questa ricetta.

Per lavorare il pesce è necessario un coltello sottile con la lama elastica, per togliere le lische e ottenere fette sottili, come in questa ricetta: si chiama sfilettapesce.

(Visited 1.195 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
3 minuti

prepara il salmoriglio

Trita aglio e prezzemolo. Mettili in un bicchiere largo con l'origano e il sale, versa sopra l'olio e mescola. Ora unisci il succo di limone e un paio di cucchiai d'acqua calda. Emulsiona energicamente con una forchetta.

2
Fatto
15 minuti

prepara gli ingredienti degli involtini

Trita e tosta nel forno qualche minuto il pane. Tosta anche i pinoli per un paio di minuti, in forno, facendo attenzione perché bruciano facilmente. Tosta anche la farina di mandorle un paio di minuti. Il tutto a 180 °C.Taglia le albicocche a cubetti piccolissimi (brunoise). Trita grossolanamente i capperi o le olive verdi. In una piccola terrina mescola pangrattato, farina di mandorle, capperi, olive, buccia di limone, i pinoli e le albicocche tritate. Irrora con un filo d'olio.

3
Fatto
5 minuti

confeziona gli involtini

Disponi la panure sulle fettine di spada adagiate sul tagliere. Arrotola e chiudi con stecchini. Disponi in una pirofila gli involtini. Spennellali con un filo d'olio e cospargi con farina di mandorle. Condisci con un niente di sale.

4
Fatto
10 minuti

cuoci

Fai cuocere in forno coperti con alluminio per 10 minuti a 180 °C.

5
Fatto
2 minuti

finisci il piatto

Sfila gli stecchini dagli involtini, disponili nel piatto e irrora con il salmoriglio...... squisiti

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Orata al cedro e melagrana
successiva
quinoa sushi
precedente
Orata al cedro e melagrana
successiva
quinoa sushi

Aggiungi commento

Translate »