Kasha varnishkes
Un'insolita. squisita torta di pasta dalle origini antiche.

0 0
Kasha varnishkes

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per la kasha
120gr grano saraceno croccante
500ml brodo vegetale
a piacere sale fino
per il resto
200gr funghi champignon no gs 0, sostituisci con finferli o porcini
200gr pasta di grano saraceno
100gr cipolla bianca
un cucchiaio maggiorana
3 uovo
20gr olio di vinacciolo
a piacere sale fino

Nutritional information

pranzo
occasioni speciali

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza zucchero

Una ricetta ebraica dell'Est, per questo piatto veramente gustoso, tutto a base di grano saraceno.

  • 55 minuti
  • Serves 8
  • Medium

Ingredients

  • per la kasha

  • per il resto

Directions

Share

La kasha varnishkes è un piatto straordinario, con una lunga storia, rivisitato per la cucina dei gruppi sanguigni.

La kasha fa parte di quei piatti meravigliosi trasmessami dalla mia insegnate di cucina russa, la bionda Tatiana, molti anni fa al Consolato Italia Russia di Milano. I russi, mi diceva nutrono una sorta di amore-odio per la kasha, che compare quotidianamente sulle loro tavole, vuoi come primo piatto o come colazione. In realtà è un porridge di cereali, molto spesso a base di grano saraceno. Vuoi poi coniugare la kasha alle ricette di cucina ebraica (qui ashkenazita) che ho studiato e cucinato negli anni. Ne è uscita fuori una torta salata rivisitata molto gustosa, che prende spunto dalla ricetta della kasha varnishkes, molto diffusa in America. A proposito, la base della ricetta viene da questo sito bellissimo.

In Yddish (la lingua degli ebrei dell’Europa dell’Est), varnishkes significa gnocchi o pasta, e io ho utilizzato appunto pasta, di grano saraceno e chicchi di grano saraceno per il condimento. Proprio come fanno loro, il grano saraceno, opportunamente trattato come vedrai, diventa una sorta di condimento.

Gli ebrei, fratelli della cucina per gruppi, non usano (non usavano direi), nè grasso di maiale, nè burro per cucinare carni, utilizzavano lo schmaltz, grasso di pollo, anatra od oca, non essendo diffuso l’olio d’oliva per ovvi motivi geografici.

Noi utilizzeremo olio di vinacciolo.

Scegli pasta di grano saraceno corta, rimarrà più compatta e si mescolerà bene agli altri ingredienti. Vien benissimo anche con spaghetti di grano saraceno.

Per questa ricetta sono partita dal grano saraceno croccante, ovvero lasciato in ammollo e poi asciugato in forno.

Trovi qui il procedimento.

 

(Visited 1.902 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
35 minuti

prepara la kasha

Prepara il grano saraceno croccante come ti ho indicato nell'introduzione.
Trasferiscilo nel brodo bollente, facendola cuocere coperta a fuoco medio per 15/20 minuti, girando spesso, finchè tutto il brodo non è assorbito.

2
Done
20 minuti

prepara il condimento ai funghi

Affetta la cipolla al velo. Pulisci e monda i fughi, tagliali a fette sottili. Trita la maggiorana se non la usi secca. Fai trifolare i funghi in padella con olio e cipolla. Regola di sale. Alla fine cospargi con la maggiorana.

3
Done
10 minuti

finisci la torta salata

Cuoci la pasta corta di grano saraceno aldente in abbondante acqua bollente salata. Scola e condisci con la kasha e i funghi trifolati. Unisci le tre uova sbattute e mescola bene. Trasferisci il composto in una teglia diametro 22/24cm con carta da forno unta d'olio.

4
Done
20 minuti

cuoci la kasha varnishkes

Cuoci in forno a 180 °c per circa 20 minuti. Servila calda, tagliandola con un coltello affilato bagnato.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Pirog, torta di riso e salmone
next
Panelle siciliane
previous
Pirog, torta di riso e salmone
next
Panelle siciliane

Add Your Comment

Translate »