Manzo alla California
Succulento: scopri la ricetta!

0 0
Manzo alla California

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per il manzo alla California
1 kg manzo (cappello del prete)
250 ml latte di mandorle
30 g latte di mandorle (in polvere)
250 ml brodo di carne
80 g bresaola di manzo
80 g burro chiarificato o olio
80 ml acidulato di umeboshi/aceto di mele
30 g scalogno tritato
1 cucchiaio rosmarino tritato fine
quanto basta farina di quinoa
quanto basta sale fino
per la purea di cipolle e mele
2 mele renette o golden
100 g cipolla bionda
30 ml olio evo o vinacciolo
1 cucchiaio succo di limone
1 pizzico pepe nero a mulino
quanto basta sale fino

Nutritional information

pranzo/cena
1 volta a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • gruppo 0
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero

Un piatto squisito della tradizione lombarda.

  • 3 ore e 15 minuti
  • Serves 4
  • Easy

Ingredients

  • per il manzo alla California

  • per la purea di cipolle e mele

Directions

Share

Il manzo alla California, della California non è, anzi è di origine lombarda… un paesino in quel di Lesmo, quindi ricetta tutta monzese. Il piatto è citato già dall’Artusi sotto il nome di bue alla California, nel suo ricettario cardine della cucina italiana, “La Scienza in cucina e l’arte del mangiar bene”.
In teoria stiamo parlando di uno stracotto tipico lombardo che prevede la lardellatura del manzo, la sfumatura con l’aceto e la cottura con brodo e panna. Il risultato, dopo tre ore di cottura a fuoco lentissimo, è una carne molto tenera accompagnata da una salsa saporita e cremosa….e pesantissima da digerire, vista la coniugazione di panna, burro e aceto. Eppure il sapore è delizioso, e poichè sono appassionata di carni a lunghe cotture ho voluto rifarla secondo la cucina per gruppi, utilizzando solo il ghee come grasso animale, che conferisce alla carne una consistenza morbidissima. Come puoi constatare le cotture lunghe a bassa temperatura non sono nuove…

In alcune preparazioni di carne che lo vogliono, utilizzo saltuariamente il ghee, ovvero burro chiarificato, privo di caseina e lattosio al 99%. Il dr Mozzi non lo contempla, per Peter d’Adamo è benefico per i gruppi 0 e B, migliorando e proteggendo la formazione del microbiota intestinale.

Se non ne fai uso puoi sostituire il ghee con l’olio, tuttavia ti dico subito che non sarà assolutamente la stessa cosa.

Ho bagnato il manzo alla California con acidulato di umeboshi, il  sostituto dell’aceto per gruppi 0 A e AB, ottimo dal punto di vista nutritivo e alcalinizzante.

Acidulato di umeboshi

Lardellare significa praticare dei piccoli tagli profondi nella carne e inserire qualcosa che la ingrassa (appunto lardo o pancetta). Noi lardelliamo con rosmarino e breasola, ti assicuro che il risultato è ottimo. Lego poi le carni che si apprestano a lunghe cotture: così rimarranno compatte e piacevoli al taglio delle fette.

La cremosità della salsa è data dall’aggiunta a fine cottura del latte di mandorle in polvere, che sostituisce in leggerezza la panna. E’ comodissimo e non hai sperchi. Lo trovi nei negozi bio oppure online. Noi lo usiamo in moltissime preparazioni, diluito in poca acqua, come sostituo della panna.

Ho accostato il manzo alla California a una buonissima purea di mele e cipolle, perfetta nel suo mix di acidulo e dolce.

La casseruola perfetta per le cotture brasate, gli umidi, i legumi è questa, un investimento che ti ripagherà per la perfezione delle cotture:

(Visited 578 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
5 minuti

prepara la carne

Lardella la carne: Pratica dei fori profondi intorno a tutto il pezzo di carne, con un coltellino affilato. Inserisci dei pezzetti di bresaola e del rosmarino. Lega la carne con spago da cucina e infarinala con la farina di quinoa.

2
Done
10 minuti

fai partire la cottura del manzo

Fai asciugare la carne da tutti i lati in un velo d'olio caldo, a fuoco medio. Sfumala con l'acidulato di umeboshi (gruppo B aceto di mele). Quando l'acidulato è evaporato completamente aggiungi lo scalogno tritato e dopo qualche minuto irrora con parte del brodo e metà del latte di mandorle. Aggiungi il burro chiarificato a pezzettini. Ricopri bene la carne con l'intingolo, aiutandoti con un mestolino. Non aggiungere sale se usi l'acidulato, perché è già molto salato.

3
Done
2 ore e 40 minuti circa

Prosegui la lenta cottura

Posiziona la casseruola sul fuoco del caffè al minimo, incoperchia e cuoci per quasi tre ore, bagnando di tanto in tanto con brodo se asciuga. Il tempo di cottura dipende dal taglio di carne che hai scelto, toccala e quando la senti morbida è cotta). Ogni volta che la guardi versa intingolo sulla parte superiore.

4
Done
5 minuti

completa la lenta cottura addensando la salsa

Verso fine cottura aggiungi il latte di mandorle rimanente con quello in polvere. Versalo nel fondo i cottura della carne. Si formerà una salsa vellutata. A questo punto estrai la carne e avvolgila qualche minuto nell'alluminio per assestarne i succhi. Tagliala a fette non troppo sottili -attenzione sarà un tonno e tende al sbriciolarsi- e irrora le fette con la salsa.

5
Done
20 minuti

prepara la purea di mele e cipolle

Affetta le mele in 8 spicchi, irrorandole con succo di limone per preservarne l'ossidazione. Poi affetta la cipolla, sottilmente. Ora stufa lentamente nell'olio le mele con la cipolla, regolando di sale e pepe. Quando sono cotte, ti ci vorranno circa 20 minuti (un tempo brevissimo rispetto a quello della carne che devi curare), frulla il tutto e rimetti nella casseruola. Scalderai al momento di servire.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Panissa piemontese con borlotti freschi
next
Schiacciata di grano saraceno alle noci senza lievito
previous
Panissa piemontese con borlotti freschi
next
Schiacciata di grano saraceno alle noci senza lievito

Add Your Comment

Translate »