Miglio bruno con ortaggi invernali e uovo pochè
Non amaro: scopri la ricetta!

0 0
Miglio bruno con ortaggi invernali e uovo pochè

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
per il miglio
250 g miglio bruno o decorticato
1 lt circa brodo vegetale
quanto basta sale fino
per gli ortaggi
2 ceppi indivia belga
200 g radici di soncino
mezzo limone
3 cucchiai olio evo o vinacciolo
quanto basta sale fino
per la finitura
4 uova medie
1 grosso ciuffo prezzemolo
1 spicchio aglio
30 g mandorle bianche tostate
60 g olio evo o vinacciolo
qualche grano sale grosso
2 cubetti ghiaccio
20 g bottarga facoltativo

Quante volte a settimana

pranzo
1 volta a settimana

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza zucchero

Un piatto squisito e leggero per tutta la famiglia

  • 1 ora circa
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

  • per il miglio

  • per gli ortaggi

  • per la finitura

Introduzione

Condividi

Il miglio bruno con ortaggi invernali e uovo pochè è un piatto squisito e leggero per i climi freddi.

Il miglio è un cereale a tutti gli effetti, ha lo stesso IG del riso, (70), tuttavia risulta più digeribile. Come l’amaranto, è un seme che viene più associato al mangime per uccellini che all’alimentazione. Ne esistono due tipi: miglio decorticato (quello giallo) e miglio integrale (quello bruno). Il secondo è particolarmente lungo da cuocere  e inadatto a preparazioni tipo risotto. Tuttavia se ne ricava una farina molto gustosa.

Ti ricordo che essendo un cereale non è associabile a pomodoro, patate, zucca, zuccheri e carni rosse.

Per preparare il miglio bruno con ortaggi invernali e uovo pochè, alla scuoladicucinagrupposanguigno abbiamo lasciato il miglio bruno in ammollo per 24H, poi lo abbiamo asciugato in forno a 90°C e infine utilizzato come da ricetta. (Quello decorticato necessita solo di 8 ore di ammollo). In questo modo abbiamo eliminato fitati, antinutrienti e impurità presenti sul chicco, rendendolo molto più digeribile e senza sapore amaro.

Puoi fare questo trattamento al miglio in quantità, asciugandolo in forno poi a 90°C per circa 3,4 ore, fino a quando è completamente secco, e poi conservarlo in barattoli di vetro, così portai cucinarlo ogni volta senza più traccia di sapore amaro.

Le radici di soncino, chiamate anche radici amare, sono lunghe e affusolate, le trovi in qualsiasi supermercato. Sono molto benefiche e depurative.

Il piatto è coronato dall’uovo pochè, ovvero l’uovo in camicia. La versione classica prevede lo sgusciamento dell’uovo nell’acqua al bollore con aceto, creando poi un mulinello. Tuttavia facendolo così non sempre viene. Ti propongo un modo facilissimo e di sicura riuscita, preparando l’uovo crudo in sacchettini di pellicola unti, depositati dentro una tazzina o uno stampino per muffin. Vedrai come è facile. La pellicola a basse temperature (100 °C e per pochi minuti), non subisce alcun deterioramento. 

(Visited 523 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
36 ore

pretratta il miglio per togliere l'amaro

Lascia il miglio bruno 24 ore a mollo dopo averlo sciacquato. (Quello decorticato solo 8 ore). Asciugalo in forno in strati sottili per 4/5 ore a 90°C, ovvero fino a quando è completamente asciutto. Puoi prepararne anche 2 kg per volta. Si conserva per mesi nei barattoli di vetro. In questo modo avrai eliminato fitati, saponine e altri antinutrienti, responsabili del sapore amaro.

2
Fatto
45 minuti

cuoci il miglio bruno pretrattato

Fai cuocere il miglio nel brodo, a fuoco lento, regolando di sale, con coperchio, fino a quando è cotto. Deve assorbire tutto il brodo e rimanere sgranato. Ci vorranno 45 minuti circa.

3
Fatto
10 minuti

prepara gli ortaggi

Disponi una boule con acqua acidulata con succo di limone. Sbuccia e taglia a tocchetti le radici amare, immergendole man mano nell'acqua acidulata. Taglia i ceppi di indivia in 4 spicchi per il lungo.

4
Fatto
40 minuti circa

cuoci gli ortaggi

Prepara due teglie rivestite con carta forno unta d'olio. Su una disponi l'indivia, spennellandola con olio e salandola. Sull'altra le radici amare, ungendo e salando il tutto. Inforna per circa 40 minuti a 200°C, fino a quando gli ortaggi sono teneri e dorati. L'indivia sarà pronta prima.

5
Fatto
5 minuti

prepara la salsa al prezzemolo

Togli l'anima all'aglio. Frulla l'aglio con le mandorle. Aggiungi le foglie di prezzemolo, il sale grosso,l'olio e i cubetti di ghiaccio, sempre frullando. Ottieni una salsa fluida e condisci il miglio bruno.

6
Fatto
10 minuti

prepara le uova pochè (in camicia)

Prepara 4 quadrati di pellicola leggermente unti con olio e disponili sul fondo di 4 tazzine da caffè o 4 stampi in silicone per muffins. Versa all'interno di ciascuno un uovo, richiudi il pacchettino e immergi nell'acqua bollente per 6/7 minuti circa, o fino quando vedi tutto l'albume rappreso. Togli le uova in camicia dalla pellicola.

7
Fatto
5 minuti

servi

Disponi sul fondo del piatto un paio di cucchiai di miglio, sopra gli ortaggi, sopra l'uovo in camicia. Se vuoi spolvera sopra bottarga grattuggiata.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Fusilli di riso rosso al radicchio
successiva
Bundt cake pere e cioccolato
precedente
Fusilli di riso rosso al radicchio
successiva
Bundt cake pere e cioccolato

Aggiungi commento

Translate »