Non-panettoncini al cedro
Golosissimi: scopri la ricetta!

2 0
Non-panettoncini al cedro

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per l'impasto (10 panettoncini)
200 g farina di chufa fine
190 g farina di mandorle
10 g farina di bucce di psillio
200 ml latte di mandorle
250 g burro di mele
80 g burro vegetale per dolci
60 g datteri
60 g cedro candito
40 g sciroppo d'acero
5 tuorlo
2 albume
7 g bicarbonato
5 g cremortartaro
1 pizzico vaniglia polpa no gruppo 0
1 pizzico sale fino
per la glassa
120 g cioccolato fondente
25 g burro di cacao

Nutritional information

occasioni speciali

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza lattosio
  • senza semi

Facili e veloci da realizzare, a lievitazione istantanea.

  • 1 ora e 15 minuti
  • Serves 10
  • Medium

Ingredients

  • per l'impasto (10 panettoncini)

  • per la glassa

Directions

Share

I non-panettoncini al cedro sono una golosa possibilità di avvicinarci vagamente alla fragranza e alla consistenza del vero panettone. Sono una professionista e al di là di questo, non mi piace barare. Sorrido alle numerose ricette che trovo in giro, anche furbe, che chiamano “panettone”, “colomba”, “pandoro” dei semplici impasti lievitati con le nostre farine, messi nelle forme adatte.  Anche le varie realizzazioni da negozio che ho assaggiato, non hanno niente a che fare con la sofficità, la burrosità, la delicatezza dei veri dolci di Natale o altre feste.

Quindi, eccoti la mia versione di panettoncini, che non mi permetto di chiamare tali, seppure siano gradevolissimi da mangiare. Li ho chiamati di conseguenza non-panettoncini al cedro, come il salmone non affumicato  Procurati degli stecchini lunghi, così alla fine li infilzerai e li farai asciugare come veri panettonicini, a testa in giù, per permettere ai grassi di stabilizzarsi all’interno di tutto il dolcetto. Buon Natale con la Cucina del gruppo sanguigno!

Ho utilizzato farina di chufa, come nei muffin alla melagrana  fatti recentemente, veramente straordinaria per resa e sapore. Questa farina, ricavata da un tubero, è anche dolce, per cui puoi omettere o ridurre molto gli zuccheri aggiunti. Puoi comunque farli con farina di quinoa.

Ho utilizzato anche il burro di mele , di cui trovi la ricetta qui.

Burro di mele

E il burro vegetale per dolci, oramai nostro fedele aiuto in pasticceria. (Non pensare di riuscire a farli con l’olio!!!).

Burro vegetale per dolci

Non realizzarli nello stampo grande, piuttosto utilizza degli stampi per muffin: verrebbero molto pesanti e gnucchi….lieviterebbero poco e si abbasserebbero al centro, perché l’impasto non ha la forza del glutine.

Gli ingredienti sono molti e tutti servono al buon esito della ricetta, non chiedermi di sostituire od omettere qualcosa, non ti verrebbero morbidi e lievitati. Alcune ricette come questa, hanno bisogno di ingredienti particolari, studiati per sostituire quelli tradizionali, per ottenere, anche per la nostra dieta del gruppo sanguigno, ottime preparazioni al gusto, alla consistenza e alla salute.

Trovi il burro di cacao qui:

(Visited 2.104 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
10 minuti

prepara gli ingredienti

Mescola con cura gli ingredienti secchi (farina di chufa, farina di mandorle, farina di bucce di psillio, bicarbonato, vaniglia, sale). Trita le scorze di cedro candite e i datteri, cercando di tenerli ben separati

2
Done
5 minuti

prepara l'impasto

Nel robot da cucina, unisci il burro vegetale per dolci ammorbidito, i tuorli, lo sciroppo d'acero e la purea di mele ti. Frulla e ottieni una crema omogenea. Aggiungi il latte di mandorle, frulla ancora. Ora con la frusta a foglia amalgama il composto di uova e latte di mandorle con le farine e ottieni un impasto sostenuto eppure morbido.

3
Done
5 minuti

completa l'impasto

Trasferisci in una terrina capiente e amalgama i cedri e i datteri tritati con una spatola, facendo in modo che i pezzettini rimangano ben separati. Monta gli albumi a neve fermissima con il cremortartaro e incorporali poco alla volta al composto.

4
Done
45 minuti

Trasferisci nelle forme e cuoci

Trasferisci negli stampi per panettoncini riempiendo a due terzi. Inforna a 170 °C per 45 minuti circa. Fai la consueta prova stecchino.

5
Done
1 ora

fai raffreddare

A questo punto sforna e infilza ogni panettoncino con lo stecchino lungo e appoggiali a testa in giù , sugli stampi da plum cake, in modo che si raffreddino ridistribuendo bene all'interno i grassi, che altrimenti si depositerebbero di più nella parte bassa.

6
Done
10 minuti + raffreddamento

glassa i non-panettoncini

Quando sono completamente raffreddati, scalda a bagnomaria il cioccolato a scaglie con il burro di cacao e fai colare la glassa sulla calottina dei non-panettoncini. Guarnisci con pezzettini di cedro. Fai di nuovo raffreddare . Puoi confezionarli in sacchettini trasparenti e nastri natalizi... e regalarli ai tuoi cari.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Focaccia di fagioli neri con salmone e rucola
next
Panforte senese
previous
Focaccia di fagioli neri con salmone e rucola
next
Panforte senese

2 Comments Hide Comments

Ciao, sono in patologia (grave) e da 6 mesi faccio la dieta. Alcuni ingredienti non posso proprio usarli a avrei una gran voglia di panettone, posso sostituire la chufa con la quinoa o altra farina? Togliere lo zucchero, al posto della mela mettere lo yogurt vegetale togliere l’acero e al posto dei datteri mettere lo zenzero canditi al naturale? Eventualmente ho del cacao al 100%che posso far sciogliere e aggiungerci stevia al naturale far seccare e spezzare per fare delle gocce dentro l’impasto. Non mi uccidere per le modifiche, ma vorrei tanto mangiare qualcosa.

ciao Eleonora. Non hai che da provare! f quinoa ok, yogurt soia prova, zenzero candito al naturale contiene comunque zucchero. Fammi sapere se viene qualcosa di buono 🙂

Add Your Comment

Translate »