Non-pizza del cavolo
Provala, c'è il trucco, scoprilo nella ricetta.

0 0
Non-pizza del cavolo

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per la base
1 da 1kg circa cavolo romanesco no gruppo 0, sostituisci con broccoli
100gr farina di mandorle
4 uova
20gr olio evo
a piacere sale fino
per la parte sopra
400gr cime di rapa
1 mozzarella di bufala
1 fesa aglio
20gr olio evo
un pizzico pepe di cayenna no gruppo A AB
2 pizzichi sale fino

Nutritional information

pranzo
cena
2 volte al mese

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza semi
  • senza zucchero

Una torta salata senza cereali nè pseudo che sembra una pizza, per un pieno di ortaggi gustoso.

  • 1 ora
  • Serves 8
  • Easy

Ingredients

  • per la base

  • per la parte sopra

Directions

Share

La non-pizza del cavolo in realtà è una buonissima torta salata a base di broccoli o cavoloromanesco, con sopra cime di rapa e mozzarella.

Molti chiamano queste preparazioni pizze, perchè anche solo il nome della pizza tradizionale illude di mangiare qualcosa che le assomigli…. non assomilgia per niente ad una pizza, comunque è squisita, credimi.

E’ insostanza, una finta pizza tutta di crucifere, coronata da una freschissima mozzarella di bufala. Un modo diverso di mangiare gli ortaggi, … e di farli mangiare ai più piccoli, solitamente restii alla verdura….Volutamente non ho voluto aggiungere neanche pseudo-cereali (tipo quinoa o grano saraceno), piuttosto frutta secca oleosa, che come oramai saprai, rallenta il metabolismo di amidi e zuccheri. Fai attenzione quando la sformi, è molto delicata e soffice e fai attenzione prima, a beccare la cottura aldente delle cimette di cavolo, altrimenti avrai un composto “spappolato” e insapore….

Gs o falla con i broccoli, sarà ..molto verde, purtroppo il cavolo romanesco è quasi come il cavolfiore… quindi nocivo per noi. Tranne il gs 0, puoi farla anche con cavolfiore, avrà un effetto cromatico molto bello: bianco, verde e bianchissimo della mozzarella. Se preferisci, puoi cambiare formaggio: la feta sbriciolata ci sta benissimo, e anche il pecorino semistagionato a scaglie.

Attenzione: con una porzione, esaurisci la dose di frutta secca consigliata quotidianamente dal dr Mozzi!

(Visited 1.094 times, 7 visits today)

Steps

1
Done
10 minuti

prepara la base

Prepara il cavolo romanesco, togliendo le foglie e il ceppo centrale, tagliando le cimette con uno spelucchino. Sbollentale in acqua bollente salata, fino a quando sono cotte ma ancora croccanti. Scola le cimette e tamponale con carta cucina, asciugandole bene. Ora frulla il cavolo con le uova e la farina di mandorle, regolando di sale. Trasferisci il composto in uno stampo da 24 cm con carta forno unta con olio; livella bene con una spatola e spennella con olio la superficie.

2
Done
35 minuti

cuoci la base

Cuoci 35 minuti circa a 180 °C, avendo cura che non annerisca sopra, in tal caso abbassa la temperatura. Oppure potrebbe volerci più tempo, altri 5 minuti, dipende aìdalla consistenza dell'ortaggio che hai usato.

3
Done
10 minuti

prepara la parte sopra

Monda e sbollenta in acqua bollente salata le cime di rapa, passale poi in padella, in un velo d'olio caldo con l'aglio. Taglia a spicchi la mozzarella e mettila a scolare su un setaccio.

4
Done
5 minuti

finisci le cotture

Estrai dal forno la pizza del (ops).... di cavolo, aspetta qualche minuto poi toglila dallo stampo. Disponi sopra le cime di rapa e la mozzarella, spolvera con pepe di cayenna.... e mangiala subito, si raffredda facilmente.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Farinata di legumi
next
Sformato di cavolfiore alla siciliana
previous
Farinata di legumi
next
Sformato di cavolfiore alla siciliana

2 Comments Hide Comments

Add Your Comment

Translate »