Pollo alle mandorle china style
Goloso: scopri la ricetta!

0 0
Pollo alle mandorle china style

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
1 petto di pollo
1 piccola cipolla bionda
2 porri
100 g germogli di soia
1 peperone rosso no gruppo A, sostituisci con taccole precotte aldente
1 cucchiaio zenzero fresco grattuggiato
1 cucchiaio erba cipollina tritata
80 g mandorle a lamelle
2 cucchiai semi di sesamo tostati
1 cucchaio farina di riso
50 ml tamari (senza glutine)
50 ml brodo vegetale
2 cucchiai olio di vinacciolo
1 pizzico sale fino

Quante volte a settimana

pranzo/cena
1 volta a settimana

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero

Il vero pollo che trovi nei migliori ristoranti cinesi.

  • 35 minuti
  • Porzioni 4
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il pollo alle mandorle china style è una ricetta veloce e saporita.

Ho voluto provare questa ricetta particolare, visto che il pollo si presta a innumerevoli preparazioni e amo le vere cucine etniche. E’ veramente buono così, simile a quello che puoi trovare in ristoranti cinesi di qualità. La ricetta è semplice, veloce e d’effetto.

Per la cottura del pollo alle mandorle china style è fondamentale dotarsi del mitico wok, che utilizzo praticamente per tutto, come forse già sai se frequenti il mio ricettario; qui è proprio il tegame tipico cinese, moto simile al karai indiano. Apprezzo molto questo tipo di padelle perché cuociono perfettamente e in tempi molto brevi  i cibi che hanno bisogno di essere caramellati o comunque cotti nel loro stesso intingolo o brodo, senza aggiungere ulteriori grassi o liquidi.

Accompagnalo con riso bianco cotto a vapore, pronto a ricevere tutta la sua importante sapidità. (Meglio non a cena il riso).

Per realizzare il pollo alle mandorle china style utilizzo di solito tamari senza glutine. Le comuni salse di soia lo contengono. Ho utilizzato un olio neutro che regge molto bene le cotture, l’olio di vinacciolo.

Il peperone è riservato al gruppo 0. Il gruppo A può sostituirlo con taccole prelessate aldente.

(Visited 627 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
5 minuti

prepara il pollo

Rifila i petti di pollo dl tessuto connettivo e dalle piccole ossa. Tagliali in cubi da 2,5 cm di lato circa e infarinali leggermente.

2
Fatto
10 minuti

prepara gli altri ingredienti

Tosta le mandorle a lamelle a secco, in padella antiaderente per qualche minuto. Affetta al velo la cipolla. Grattugia lo zenzero. Taglia a julienne fine i porri. Taglia per il lungo il peperone e successivamente a striscioline, privandolo dei semi. (solo gruppo 0). Gruppo A se vuoi taglia a fettine 100 g di taccole e prelessale aldente..

3
Fatto
10 minuti

comincia a cuocere

Fai rosolare velocemente nel wok i pezzi di pollo infarinati, in un velo d'olio caldo, salando poco e facendoli saltare continuamente, per circa 5 minuti. Togli dal wok i pezzi di pollo e inserisci la cipolla, il porro, il peperone (o le taccole) e lo zenzero. Fai brasare gli ortaggi nel wok, nell'olio caldo, versando poco tamari e brodo. Sala leggermente e cuoci qualche minuto a fuoco medio, smuovendo spesso il wok e girando con una spatola di gomma che possa raccogliere continuamente l'umore e distribuirlo intorno agli ortaggi.

4
Fatto
10 minuti

finisci la cottura

Versa di nuovo i pezzi di pollo nel wok con gli ortaggi, unisci i germogli di soia, le mandorle e il resto del brodo e del tamari. Fai cuocere smuovendo continuamente 10 minuti. Servi cosparso di semi di sesamo tostati ed erba cipollina. Con riso basmati a pranzo.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Cucinare l’amaranto: la ricetta perfetta
successiva
Hamburger di quinoa nera con pesto di prezzemolo e noci
precedente
Cucinare l’amaranto: la ricetta perfetta
successiva
Hamburger di quinoa nera con pesto di prezzemolo e noci

2 Commenti Nascondi i commenti

hai letto l’introduzione alla ricetta? è scritto anche nei passaggi. Taccole sbollentate (i piattoni, una specie di fagiolini), oppure anche fagiolini. 🙂

Aggiungi commento

Translate »