Salmone tataki con insalatina di alghe
La vera ricetta della cottura tataki: scoprila!

1 0
Salmone tataki con insalatina di alghe

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
per il salmone tataki
800gr salmone fresco in un pezzo solo con pelle
3 fogli alga nori
1 cipollotto fresco
20gr zenzero fresco
100gr semi di sesamo neri vanno bene anche bianchi
1 fesa aglio
un ciuffo erba cipollina
un ciuffo aneto
un cucchiaino wasabi no gs A
30ml mirin
30ml tamari (senza glutine)
qualche goccia acidulato di umeboshi
un pizzico sale fino
per l'insalatina
5gr alghe miste da insalata
100gr dajkon
100gr carota

Nutritional information

pranzo
cena
1 volta a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Diabete
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • Perdi Peso
  • senza amidi
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza uova
  • senza zucchero

Buono, sapido e salutare: un vero piatto fitness, veloce da realizzare.

  • 25 minuti
  • Serves 4
  • Easy

Ingredients

  • per il salmone tataki

  • per l'insalatina

Directions

Share

Il salmone tataki con insalatina di alghe è un classico della cucina giapponese, leggero e molto saporito. Qui ti racconto la vera ricetta.

Mai cuocere troppo il salmone, dentro deve essere rosa. Pochi sono i piatti buoni come il tataki di salmone , un piatto semplicissimo e veloce da preparare, ma che è facile sbagliare se non si seguono certi accorgimenti. Il tataki è una tipica ricetta giapponese e consiste nel cuocere molto velocemente alla piastra (o in padella) un filetto di pesce o carne e poi di condirlo con salsa di soia e zenzero, che viene pestato, sminuzzato fino a quando non raggiunge la consistenza di una pasta. Contrariamente a quanti molti pensano, la parola tataki たたき (sminuzzato), si riferisce allo zenzero ridotto in pasta e non alla cottura. Si narra che il tataki si stato inventato nel 1800 da un samurai ramingo, Sakamoto Ryōma, ispirato da un gruppo di europei che arrostivano del pesce alla griglia: l’incontro della cucina giapponese con il grill europeo, per la dieta del gruppo sanguigno.

Storia a parte, la chiave per preparare un filetto di salmone perfetto è la crosta di sesamo, a cui ho aggiunto la pelle del salmone, cotta in forno e sbriciolata. E’ buonissima, mi ha insegnato ad utilizzarla la mia socia giapponese di tanti anni di catering e si sa, i giapponesi utilizzano tutto del pesce. L’alga nori tostata è un segreto della vera ricetta, non la trovi di solito nei tataki al ristorante, si limitano a passare il pesce nel sesamo mescolato ai semi di papavero. La cottura del filetto è solo una scottata, il tocco finale per sigillare la crosta. Il mirin è un liquore giapponese molto usato, come per noi il marsala.

Le alghe sono un toccasana per tutti i gruppi sanguigni e io le utilizzo spesso in molti piatti. Se vuoi approfondire il meraviglioso mondo delle alghe in cucina vai a questo articolo.

Il daikon è considerato un bruciagrassi naturale, in grado di agire su parti diverse del corpo a seconda che venga mangiato fresco o secco. L’ho accostato a un’ insalatina di alghe, per un pieno di minerali e vitamine.

 

Per il salmone tataki con insalatina di alghe  ho utilizzato:

 

(Visited 1.384 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
5 minuti

prepara gli ortaggi per l'insalatina

Fai rinvenire le alghe per qualche minuto in acqua fredda, poi scolale bene. Grattugia il dajkon e la carota.

2
Done
10 minuti

prepara la pelle biscotto del salmone

Con un coltello affilato, togli la pelle al salmone infilando la lama sotto la pelle, appoggiata sul tagliere. Priva la pelle di salmone dalle scaglie con un coltello affilato, grattandola. Tagliala a strisce sottili e disponile su carta forno. Inforna a 180 C° per circa 5/7minuti, fino a quando le vedi biscottare, poi tritale. Taglia a julienne finissimo il cipollotto e mescolalo alla pelle biscotto tritata.

3
Done
20 minuti

prepara gli ingredienti del tataki

Taglia il filetto di salmone in 4 rettangoli lunghi. Trita finemente lo zenzero con l'aglio privato dell'anima e mescolali con il tamari, il mirin e un filo di acidulato di umeboshi. Immergi in questa mistura i filetti di salmone e lasciali marinare per 15 minuti. Trita finemente l'alga nori e tostala con il sesamo per qualche minuto in padella antiaderente. Trita al coltello le erbe aromatiche (aneto e cipollina). Togli i filetti di salmone dalla marinata, conservandola per dopo. Cospargili con la pasta wasabi. Ora passa i filetti di salmone nella mistura di alghe e sesamo; premi per bene per far aderire il sesamo ai filetti.

4
Done
4 minuti

cuoci

Riprendi la marinatura e falla ridurre per qualche minuto a fuoco dolce, tenendola da parte
Cuoci i filetti in padella antiaderente rovente per pochissimi minuti, in modo che in tranci di salmone siano caramellati fuori e crudi dentro, girandoli da tutti i lati. Poi passali nelle erbe aromatiche tritate (cipollina e aneto).

5
Done
5 minuti

finisci il piatto

Taglia i filetti di salmone in due.
Disponi un nido di ortaggi e alghe sul piatto, sopra le fettine di salmone sormontate. Gocciola con la salsa di tamari e zenzero caramellata. Cospargi con la pelle del salmone biscotto sbriciolata.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Polpettone di tacchino e alghe
next
Ricotta di mandorle per dolci
previous
Polpettone di tacchino e alghe
next
Ricotta di mandorle per dolci

2 Comments Hide Comments

Mai più senza! L’ho preparato per cena, per la prima volta, ma che bontà!
Non ho messo il cipollotto perchè non mi è chiaro quando inserirlo. Grazie SaraGiulia, sei super!

vero? il cipollotto va tritato finissimo (anche meno di uno o uno piccolo) e mescolato alle pelle di salmone biscottata e tritata. 🙂

Add Your Comment

Translate »