Sformato di verza, castagne e tacchino
Incredibilmente golosa: scopri la ricetta!

0 0
Sformato di verza, castagne e tacchino

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
600 g verza
200 g castagne secche
400 g salsiccia di tacchino va bene anche macinato di coscia marinato con aromatiche
200 ml circa brodo vegetale
100 ml latte di mandorle
2 scalogno
4 uova
2 cucchiai farina di nocciole no gruppi B AB, sostituisci con farina di mandorle
2 g farina di semi di carrube
3 cucchiai olio evo
1 cucchiaino semi di finocchio
1 pizzico chiodi di garofano
1 pizzico cannella in polvere no gruppi 0 B
1 pizzico pepe nero a mulino no gruppi A AB
a piacere sale fino
1 foglia alloro

Nutritional information

pranzo
1 volta a settimana

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • Perdi Peso
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza zucchero

Ingredienti invernali per un piatto goloso adatto a tutti.

  • 1 ora e 50 minuti
  • Serves 8
  • Easy

Ingredients

Directions

Share

Lo sformato di verza, castagne e tacchino è una ricetta trasversale che incrocia usi culinari delle mie terre. Partendo dal pipetto cremasco, a base di verza, ho creato una torta salata morbida, dai tipici sapori invernali.

E’ un piatto veramente squisito, facile da realizzare, che soddisfa in pieno il gusto di cibi”rotondi” che abbiamo nella stagione fredda.

La verza in questo periodo ha preso la gelata, quindi rimane più morbida e dolce al sapore. Ben si sposa con le castagne e la salsiccia di tacchino.

Il tacchino è una carne non facile da cucinare: cerca un macellaio di fiducia dai cui farti preparare delle salsicce di tacchino in purezza, come quelle che utilizzo io: veramente gustose, danno sapore e intensità ai piatti. Se non riesci a trovarle, fatti preparare dal macellaio macinato di COSCIA di tacchino, è più saporito e meno stopposo del petto. Poi lascia marinare il macinato per 24 ore con erbe aromatiche (rosmarino salvia, origano, zenzero curcuma, sale) e un filo d’olio. Otterrai una carne saporita.

Le castagne secche possono essere utilizzate durante tutta la stagione invernale, mettile a bagno la sera e utilizzale il giorno dopo per sformati, zuppe, ripieni di carni, dolci senza zucchero. Regalano un gusto particolarmente morbido allo sformato di verza, castagne e tacchino.

(Visited 2.587 times, 1 visits today)

Steps

1
Done
40 minuti

prepara le castagne e gli altri ingredienti

Lascia in ammollo le castagne coperte d'acqua per una notte a temperatura ambiente. Scolale e falle lessare a fuoco gentile per circa 40 minuti con sale e la foglia di alloro. Trita a julienne fine lo scalogno. Trita a julienne finissima la verza, anche con l'affettatrice. Sgrana la salsiccia. Fai appassire lentamente la verza con lo scalogno e i semi di finocchio in un velo d'olio caldo, nel wok, regolando di sale e pepe. Aggiungi di tanto in tanto qualche cucchiaio di brodo, deve diventare morbidissima. aggiungi verso fine cottura i chiodi di garofano e la cannella. Fai saltare la salsiccia sgranata in padella antiaderente, per qualche minuto.

2
Done
45 minuti

prepara lo sformato

Rivesti una teglia a sgancio diametro 22 con carta forno unta d'olio. Scalda il latte di mandorle e scioglici dentro la farina di semi di carrube. Quando è tiepido frullalo con le uova. Mescola la verza cotta con le castagne e la salsiccia. Irrora con il composto d'uovo e mescola bene. Trasferisci nella teglia livellando e non lasciando spazi sul fondo. Cospargi con la farina di nocciole. Inforna a 170 °C per circa 40 minuti. Lascia intiepidire e taglia a fette.

SaraGiulia

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
previous
Taralli intorchiati
next
Koulibiac di salmone al grano saraceno
previous
Taralli intorchiati
next
Koulibiac di salmone al grano saraceno

2 Comments Hide Comments

Add Your Comment

Translate »