Tacchino all’uva CBT
Squisito: scopri la ricetta!

0 0
Tacchino all’uva CBT

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
1 sovracoscia di tacchino con pelle
1 cucchiaio rosmarino tritato fine
1 cucchiaio salvia tritata fine
1 grappolo medio uva bianca
2 scalogno
50 ml marsala secco
qb sale fino
1 saccocottura

Quante volte a settimana

pranzo
1 volta a settimana

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • Perdi Peso
  • senza amidi
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova

Prova la cottura a bassa temperatura: carne morbidissima e succosa, senza condimento.

  • 8/9 ore
  • Porzioni 3
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il tacchino all’uva CBT è un piatto squisito, che non vede l’uso di condimento, perché cuoce nel suo stesso grasso a bassa temperatura .

Forse già conosci le meraviglie della cottura a bassa temperatura, che preserva tenerezza, succhi, sapore e proprietà organolettiche delle carni, perché hai già sperimentato questa ricetta, in cui spiego la natura della cottura a bassa temperatura: 

Tacchino tonnato cotto a bassa temperatura (CBT)

Oppure questa:

Tacchino sfilacciato cotto a bassa temperatura

Questa volta,  per il tacchino all’uva CBT, prima cuociamo per circa 7 /8 ore la sovracoscia di tacchino con la sua pelle a 80°C, poi finiamo la cottura scoperto a 140°C: il risultato è eccellente. Come puoi vedere dalle foto, le carni si staccano totalmente dalle ossa, si produce un sughetto goloso e la superficie è ben dorata. E’ una tecnica molto usata nella cucina professionale, quando vogliamo dare una bella coloritura alle carni, pur mantenendole tenere e succose.

La lentissima cottura permette a fibre, collagene e muscolo di cuocere senza perdere succhi e acqua, ammorbidendosi. Nel contempo i grassi si sciolgono lentamente e a una temperatura così bassa non subiscono alcuna degradazione organolettica. (Cosa che invece succede ad esempio se cuoci il salmone ad alte temperature, ricchissimo di grassi deteriorabili).

Ho voluto fare questo piatto in onore alla stagione dell’uva, e la ricetta originale, leggermente diversa, è  veneziana, scovata su uno dei miei vecchi libri. Ogni anno mi dicevo” devo farla”, tuttavia prima di quest’anno non avevo utilizzato la cottura a bassa temperatura, quindi poi il risultato è stato eccellente.

Per il tacchino all’uva CBT, ho utilizzato uva moscato, buonissima, trovata sulle colline di San Colombano, vicino a dove vivo. Puoi utilizzare uva regina o uva Italia. Comunque bianca.

Ti ricordo infine, che il miglior modo di gustare la frutta è proprio in associazione alla carne, perché le proteine e i grassi rallentano l’assorbimento degli zuccheri, tenendo a bada il picco glicemico.

(Visited 1.791 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
7 ore a 80°C

fai la prima cottura

Massaggia la sovracoscia di tacchino con salvia, rosmarino e sale. Introducila nel saccoccottura e chiudi con il laccetto. Trasferiscila in una pirofila e cuocila 7/8 ore a 80°C. Il tempo dipende dalla ruspantezza della carne. Per un tacchino veramente ruspante possono volerci anche 9 ore. E' pronto quando premendo la carne cede morbidamente. Alla fine si sarà prodotto un sughetto.

2
Fatto
1 ora circa.

Fai la seconda cottura

A questo punto togli il sacchetto e disponi la sovracoscia con il suo sughetto direttamente nella pirofila. Cospargila con lo scalogno tritato e i chicchi d'uva. Irrora con il Marsala e cuoci 1 ora o poco più a 140°C di nuovo in forno, scoperto. Irrora la sovracoscia con il suo fondo di cottura più volte in questa fase.

3
Fatto
5 minuti

servi

Togli la carne dal suo intingolo, mettila sul tagliere e tagliala a pezzi con un coltello: vedrai che si stacca completamente e con facilità dell'osso, risultando tenerissima e rosata. Rimetti i pezzi nell'intingolo e servi.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Tacchino tonnato cotto a bassa temperatura (CBT)
successiva
Zuppa thai di pollo e vermicelli di soia
precedente
Tacchino tonnato cotto a bassa temperatura (CBT)
successiva
Zuppa thai di pollo e vermicelli di soia

4 Commenti Nascondi i commenti

grazie Guliaper il tuo saper fare mi serve sempre i tuoi suggerimenti x la bassa cottura e grazie ancora del suggerimento del libro

Aggiungi commento

Translate »