Torta dolce al radicchio di Chioggia
Sorprendente: scopri la ricetta!

0 0
Torta dolce al radicchio di Chioggia

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi

Un dolce squisito della tradizione veneta.

  • 1 ora e 15 minuti
  • Porzioni 10
  • Facile

Ingredienti

  • per la torta

  • per la crema di carote (facoltativa)

Introduzione

Condividi

La torta dolce al radicchio di Chioggia è un dessert incredibilmente buono, tipico del territorio.

La mia carissima assistente e amica, me la segnalò tempo fa, essendo andata a fare un viaggio turistico nel Chioggiotto: detto fatto!

L’abbiamo subito sperimentata alla scuoladicucinagrupposanguigno, sostituendo alcuni ingredienti, come facciamo spesso, partendo da ricette tradizionali.

Troverai nella ricetta alcuni ingredienti che forse sono nuovi per te:

Burro vegetale per dolci: il perfetto sostituto del burro vaccino. La ricetta, facilissima e velocissima, è qui:

Burro vegetale per dolci

Farina di chufa, naturalmente dolce e ricavata da un tubero, leggi per approfondire:

La Chufa, questa sconosciuta

Per aromatizzare la torta dolce al radicchio di Chioggia, al posto della vaniglia puoi utilizzare le fave di Tonka, molto usate nella pasticceria contemporanea. Sono leguminose della famiglia dei piselli, molto aromatiche, dal buon sapore tra la vaniglia e il cocco. Vanno polverizzate.

(Visited 1.461 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
10 minuti

prepara gli ortaggi e le mandorle

Grattugia le carote. Trita finemente il radicchio rosso di Chioggia e fallo asciugare saltandolo in padella, aggiungendovi 2 cucchiai di Porto e qualche cucchiaio di zucchero della dose, quindi lascialo raffreddare. Trita grossolanamente le mandorle bianche (non a farina).

2
Fatto
10 minuti

prepara l'impasto

Mescola con cura la farina di chufa o quinoa con quella di mandorle, le mandorle tritate grossolanamente, lo psillio e il bicarbonato. Monta i tuorli con lo zucchero e il burro morbido, a lungo, con le fruste elettriche. Monta gli albumi a neve con il cremortartaro.

3
Fatto
5 minuti

completa l'impasto

Ora aggiungi la tonka e il cardamomo al composto di tuorli, e il latte di mandorle, mescolando. Continua aggiungendo le farine a pioggia alternandole all'albume montato. Infine aggiungi anche il radicchio e le carote, cercando di non smontare.

4
Fatto
55 minuti circa

cuoci

Trasferisci il composto in uno stampo a cerniera diametro 24 rivestito con carta forno imburrata. Inforna a 180°C per 30 minuti, poi abbassa la temperatura a 160 e cuoci altri 35 minuti. Fai la prova stecchino per controllare che sia cotta. Lascia raffreddare la torta su una gratella, toglila dallo stampo e cospargila con zucchero a velo.

5
Fatto
30 minuti

prepara la crema di carote (facoltativo)

Taglia le carote a pezzetti e frullale. Mettile in una casseruola con il latte di mandorle e il cardamomo. Cuoci a fuoco bassissimo per 30 minuti, continuando a mescolare finché il latte sarà completamente assorbito. Incorpora il burro vegetale lo zucchero, continuando a mescolare. Servi la crema con la torta.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Gnocchi di sedano rapa in salsa ristretta
successiva
Risotto ai porri e cime di rapa
precedente
Gnocchi di sedano rapa in salsa ristretta
successiva
Risotto ai porri e cime di rapa

Aggiungi commento

Translate »