Zelten trentino
Buono e profumato: scopri al ricetta!

0 0
Zelten trentino

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
120 g farina di quinoa o amaranto o grano saraceno
75 g farina di mandorle
15 g farina di bucce di psillio
75 g burro vegetale per dolci
50 g zucchero semolato
50 g noci
50 g pinoli gr B AB sostituisci con noci brasile
50 g mandorle bianche
50 g fichi secchi
50 g uvetta
50 g scorze di cedro
1 buccia e succo arancia sotituisci con b limone e latte mandorle
3 cucchiai rum
2 tuorlo
2 albume
5 g bicarbonato
4 g cremortartaro

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza glutine
  • senza lattosio

Un dolce profumato, semplice, di montagna.

  • 1 ora e 5 minuti
  • Porzioni 10
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Lo zelten trentino è un altro dolce povero regionale, natalizio, che riesce benissimo con le nostre farine.

Lo zelten è un dolce tipico della regione Trentino-Alto Adige, un pane dolce a base di frutta secca e canditi. Farina, uova, burro, zucchero e lievito sono la base comune di un dolce che conosce naturalmente un gran numero di varianti; da zona a zona, da valle a valle, da famiglia a famiglia la ricetta cambia e si arricchisce di ingredienti particolari, di segreti, di personali regole di preparazione. Possiamo comunque distinguere, un po’ sommariamente, due varianti: quella trentina, che contiene più pasta e meno frutta e quella del Sud-Tirolo e Bolzano, caratterizzata da un maggiore uso della frutta. Noci, fichi secchi, pinoli e mandorle sono comunque usate in tutte le diverse preparazioni.

La storia dello zelten trentino si lega al passato di queste terre dure e affascinanti. Il suo nome deriva dal tedesco “selten e significa “a volte”. Un nome che sottolinea l’eccezionalità di un dolce povero ma che veniva preparato in occasioni speciali, in inverno, quando era più facile trovare la frutta secca e specificatamente per le feste natalizie. Già nel Settecento il dolce era conosciuto e citato nei manuali di cucina dell’epoca. Ora è entrato di diritto a far parte della tradizione della pasticceria del Trentino-Alto Adige, tra le “bellezze” da provare di queste terre.

Ogni gruppo sanguigno sceglierà la frutta secca adatta. Questa versione dello zelten trentino prevede 1 arancia, buccia e succo, sostituibile con buccia di limone e 150 ml di latte di mandorle.

Lo zelten trentino naturalmente è a base di burro e burro (vegetale) deve restare nella ricetta, non sostituirlo con l’olio:

Burro vegetale per dolci

(Visited 2.778 times, 7 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
10 minuti

prepara gli ingredienti

Trita grossolanamente la frutta secca (noci, pinoli e mandorle) e quella essiccata (fichi cedro e uvetta). Mescola tutto e bagna con il rum. Lascia in ammollo una notte. Mescola bene la farina di quinoa con quella di mandorle, lo psillio e il bicarbonato. Grattugia la buccia d'arancia e spremine il succo. (Oppure prepara buccia di limone e 1 bicchiere di latte di mandorle). Prepara una tortiera a sgancio rivestita con carta forno e unta di burro.

2
Fatto
15 minuti

prepara lo zelten

Molta molto bene i tuorli con lo zucchero, con le fruste elettriche, unisci il burro vegetale ammorbidito e successivamente il succo e la buccia d'arancia , sempre montando. Monta a neve ferma gli albumi, inserendo il cremortartaro quando sono ancora molli. Amalgamali con i tuorli montati, con delicatezza, versando contemporaneamente le farine a pioggia. Incorpora la frutta secca ammollata nel rum

3
Fatto
45 minuti circa

cuoci

Trasferisci il composto nella tortiera e cuoci in forno a 160 °C per circa 45 minuti. Lascia raffreddare su una gratella

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Bisciola valtellinese
successiva
Speculoos
precedente
Bisciola valtellinese
successiva
Speculoos

2 Commenti Nascondi i commenti

Aggiungi commento

Translate »