Zuppa di fagioli borlotti
Buona, appagante, in versione leggera: scopri la ricetta!

1 0
Zuppa di fagioli borlotti

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
400gr fagioli borlotti freschi/gelo
100gr pasta di grano saraceno/pasta di borlotti ditalini / no gs B AB
80gr bresaola di manzo/prosciutto di tacchino
40gr cipolla bionda
40gr sedano
40gr carota
1 fesa aglio
qualche foglia prezzemolo
1 foglia alloro
40gr salsa di pomodoro no gs A B
500ml brodo vegetale
1 striscia alga kombu
un pizzico pepe di cayenna no gs A AB
2 cucchiai olio evo
a piacere sale fino

Quante volte a settimana

pranzo
occasionalmente

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero

Ti ricordi la pasta e fagioli? Questa è una versione squisita e digeribile.

  • 1 ora
  • Porzioni 4
  • Media

Ingredienti

Introduzione

Condividi

La zuppa di fagioli borlotti è un piatto squisito e appagante, che mi ricorda la mitica pasta e fagioli (che non digerivo mai). D’inverno viene voglia di pasta e fagioli: di solito si utilizzano i fagioli borlotti secchi, molto indigesti per noi gs 0 e anche per gs A.

Questa è preparata con fagioli borlotti freschi congelati, sgranati a primavera sul tavolo in giardino e prenotati (5kg) dal mio Santo Coltivatore, Agostino, che in quel di Ripalta Cremasca coltiva ortaggi, frutta e…. alleva gallinelle ruspanti di cui riesco ad acchiappare qualche prezioso ovetto. L’ho abbinata a ditalini di grano saraceno, (no gs B AB),  che ben si sposano con la rusticità del piatto, dato che dalle mie parti fa ancora freddo. Il grano saraceno nei periodi caldi può dare infiammazione ed è pertanto sconsigliato. Gruppi B AB, utilizzate cubetti di pane di quinoa tostato, oppure pasta di fagioli.

Sebbene la combinazione AMIDI + AMIDI sia molto delicata, in questo caso è fattibile, perchè sto utilizzando uno pseudo cereale e in quantità limitata rispetto a quella dei fagioli. La combinazione CEREALE +LEGUMI invece, anche senza glutine, risulta veramente poco digeribile e sconsigliata, tranne riso e piselli, per via della leggera composizione amidacea dei piselli.

Se sei iscritto/a al mio blog hai ricevuto certamente tutte le tabelle con gli alimenti e le associazioni, che ti possono aiutare per cucinare in modo leggero e digeribile. Se non lo sei iscriviti!

Quando facevo la pasta e fagioli tradizionale, mettevo il fondo del prosciutto crudo, che dà una sferzata alla compattezza del legume: la bresaola  lo sostituisce degnamente. I gruppi A e AB possono utilizzare prosciutto di tacchino.  Mi piace densa e fumante, con un filo d’olio crudo nel piatto.

Ho “sporcato” la zuppa di fagioli borlotti con un cucchiaio di salsa di pomodoro, come si usa dalle mie parti. (solo gruppi 0 e AB).

Ti ricordo l’utilizzo dell’alga kombu e delle erbe aromatiche  nella cottura dei fagioli per ridurre l’acido fitico e altri antinutrienti, normalmente contenuti nei legumi, responsabili di gonfiori, aria intestinale, pesantezze digestive. Per approfondire leggi questo articolo.

Cucinare i legumi

Per cuocere tutto ciò che è stufato, utilizzo sempre la stessa casseruola, un investimento sicuramente ripagato dalle centinaia di servizi resi. Una casseruola seria, a fondo spesso ti permette di cuocere in modo eccezionale ortaggi, carni, pesci, mantenendo sapore e consistenza e senza aggiungere grassi. E senza bruciare…. La mitica casseruola, a fuoco bassissimo non fa attaccare gli alimenti.

 

(Visited 3.942 times, 1 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
25 minuti circa

cuoci i borlotti freschi

Metti i fagioli a cuocere in casseruola coperti d'acqua con una fesa d'aglio, l'alga kombu e foglie di alloro fino a quando sono ancora ben aldenti. Sala solo verso fine cottura, altrimenti la buccia si indurisce. Frullane un terzo, devono rimanere molti fagioli interi.

2
Fatto
25 minuti

prepara la zuppa

Trita cipolla, sedano e carota. Trita il prezzemolo che userai alla fine a crudo. Trita la bresaola. Fai cuocere brevemente il trito di ortaggi con la bresaola (o il prosciutto di tacchino) in un velo d'olio caldo. Unisci i fagioli con il loro liquido di cottura e l'alga, eliminando l'aglio. Fai cuocere una ventina di minuti, poi aggiungi la salsa di pomodoro; regola di sale. Aggiungi brodo, perchè ora immergerai la pasta o la quinoa, quando il tutto sta bollendo. Fai cuocere ancora 5 minuti circa. Servi con prezzemolo e peperoncino di cayenna e un filo d'olio crudo. E' buonissima anche il giorno dopo.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Vellutata di fave fresche e baccalà
successiva
Cheese cake alle fragole
precedente
Vellutata di fave fresche e baccalà
successiva
Cheese cake alle fragole

2 Commenti Nascondi i commenti

Aggiungi commento

Translate »