Zuppa giapponese di alghe e tofu
Squisita e leggera: scopri la ricetta!

0 0
Zuppa giapponese di alghe e tofu

Condividi sul tuo social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo indirizzo url

Ingredienti

Adjust Servings:
100 g tagliatelle di riso/soia/saraceno (soba)
300 g cime di rapa (netto)
2 cipollotto fresco
2 cucchiai erba cipollina
1 pezzetto zenzero fresco
150 g tofu alla piastra
20 g alga wakame
600 ml brodo vegetale
1 spicchio aglio
1 cucchiaio olio di vinacciolo o sesamo
1 cucchiaio hatcho miso (di soia)
1 cucchiaio mirin facoltativo

Quante volte a settimana

pranzo/cena
1 volta a settimana

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • Diabete
  • gruppo 0
  • gruppo A
  • gruppo AB
  • gruppo B
  • Patologie Autoimmuni
  • Perdi Peso
  • senza frutta secca
  • senza glutine
  • senza lattosio
  • senza semi
  • senza uova
  • senza zucchero
  • Tiroide

Un goloso piatto detox, dalla tradizione orientale.

  • 30 minuti
  • Porzioni 3
  • Facile

Ingredienti

Introduzione

Condividi

La zuppa giapponese di alghe e tofu è veramente squisita e detox, specialmente se esci da un periodo festivo in cui hai fatto onore aalla buona tavola.

Adoro le zuppe orientali e ne preparo diverse. E’ utile fare un po’ di chiarezza sulle zuppe, perché quelle orientali hanno una tecnica di cottura completamente diversa da quelle occidentali:

Le zuppe sono un modo di cucinare squisito e raffinato, basta prepararle al meglio, ovvero cuocendo gli ingredienti separati. Fondamentalmente ci sono due tipi di zuppe e vari accorgimenti per prepararle tutte al meglio:

  • zuppe orientali: assolutamente golose! si tratta di zuppe preparate con noodles (di riso, di grano saraceno, di soia), brodi leggerissimi e trasparenti, ortaggi molto croccanti di vario genere, pollo, gamberi.
  • zuppe tradizionali: corpose, dense, spesso a base di legumi

Cosa non fare quando prepari una zuppa:

  • cuocere tutto insieme: il pappone è assicurato
  • cuocere gli vermicelli di soia/riso insieme ai condimenti nelle zuppe orientali: Gli spaghettini si cuociono a parte e si scolano, tenendoli caldi, sopra si versa il condimento.

Zuppa thai di pollo e vermicelli di soia

  • stracuocere gli ortaggi: la gastrite per gruppo 0 è assicurata. Inoltre la tua zuppa non avrà più un sapore preciso, sarà piuttosto un ammasso odordimensa.
  • mescolare cereali e legumi: la tanto osannata zuppadelcasaro è qualcosa di decisamente indigeribile. Puoi invece mescolare legumi e pseudo in ragione del 80/20 , ovvero ad esempio 80 g di cicerchie e 20 g di pasta di grano saraceno o grano saraceno in chicchi.
  • mescolare castagne, patate, zucca e legumi: associazione sconsigliata per via dei molti amidi diversi.

Zuppa di castagne e sedano rapa

  • usare il riso nella zuppa in modo improprio: se utilizzi il riso nel minestrone ad esempio, è meglio non ci siano legumi (come detto sopra), nè patate, ne zucca.
  • condire la zuppa di legumi con formaggio: è un associazione non consigliata. Puoi invece condire un bel minestrone denso senza legumi , ma con pseudo, con formaggio di capra o pecora.

Macco di fave con cicoria saltata

  • rinunciare al fondo di prosciutto: se sei gruppo 0 o B puoi utilizzare bresaola tritata o salsiccia di manzo in purezza per una bella zuppa di fagioli secondo il tuo gruppo sanguigno. Se sei gruppo A AB puoi utilizzare prosciutto o salsiccia di tacchino.

Zuppa di fagioli freschi

  • dimenticarsi condimenti sapidi: puoi preparare varie zuppe dense con legumi, o psudocereali o cereali senza glutine e poi condirle a crudo con pesto di rucola, prezzemolo, basilico, pomodorini secchi, finocchietto…

Alla scuoladicucinagrupposanguigno abbiamo preparato velocemente la zuppa giapponese di alghe e tofu con tagliatelle di riso. Tuttavia puoi utilizzare anche vermicelli di soia o tagliatelle di grano saraceno (soba).

Inoltre è presente l’alga wakame, altamente detossificante e rimineralizzante come tutte le alghe. La trovi nei negozi bio.

Le alghe brune: bontà e salute sulla tua tavola.

Il condimento che dà sapidità alla zuppa è l’hatcho miso, una specie di dado a base di soia, che trovi sempre nei negozi bio, perfetto per condire zuppe e ortaggi.

Infine, la nota di profondità della zuppa giapponese di alghe e tofu è data da una goccia di Mirin, un liquore orientale usatissimo, anche per preparare il sushi. Puoi ometterlo se è troppo strano per te.

 

(Visited 484 times, 3 visits today)

Fasi di lavorazione

1
Fatto
10 minuti

prepara gli ingredienti

Taglia i cipollotti a julienne. Toglia l'anima all'aglio e tritalo finemente. Grattugia la radice di zenzero. Metti a bagno per 5 minuti l'alga wakame. Cubetta il tofu. Taglia a julienne l'erba cipollina. Spezzetta le cime di rapa mondate.

2
Fatto
10 minuti

prepara il condimento della zuppa

Fai saltare il cipollotto con l'aglio e le cime di rapa grondanti dell'acqua di risciacquo in un velo d'olio caldo, per un paio di minuti. Aggiungi il brodo, porta a bollore e unisci lo zenzero e le alghe scolate. Fai bollire a fuoco dolce per qualche minuto, poi aggiungi L'hatcho miso e il mirin (questo facoltativo). Dopo un paio di minuti aggiungi il tofu. e dopo un paio di minuti spegni. Il tutto deve restare bollente.

3
Fatto
5 minuti

cuoci le tagliatelle di riso o soia o saraceno e condisci

Cuoci le tagliatelle di riso o di soia o i soba (saraceno) in acqua bollente salata per un paio di minuti o secondo le istruzioni del pacchetto. Scolali e mettine una porzione in ciascuna ciotola. Versaci sopra la zuppa di miso e tofu bollente. Cospargi di erba cipollina.

SaraGiulia

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il form sottostante per scrivere la tua recensione
precedente
Stufato irlandese alla birra
successiva
Ribollita toscana
precedente
Stufato irlandese alla birra
successiva
Ribollita toscana

Aggiungi commento

Translate »